Rallentamento Eurozona, Draghi: "BCE pronta a usare ogni strumento possibile"

Share

Nessuna variazione. La BCE mantiene salda la sua linea sui tassi d'interesse.

"Troppo presto" per poter decidere e discutere i termini della prossima asta Tltro (da settembre 2019 a marzo 2021); rischi contenuti di non tenuta dell'economia europea (basse probabilità di recessione); permanenza delle incertezze su scala globale, legate principalmente a fattori geopolitici, protezionismo e vulnerabilità dei mercati emergenti; inflazione passibile di ulteriori ribassi nei prossimi mesi (in relazione anche all'andamento del prezzo del petrolio); infine, ampio consenso circa la necessità di mantenere una politica monetaria accomodante. I tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali restano quindi a zero, quelli sulle operazioni di rifinanziamento marginale sono allo 0,25% e sui depositi presso la banca centrale a -0,40%.

Sudan nel caos, manifestazione contro presidente Omar al Bashir
Intanto, in serata è arrivato il cambio al vertice del Consiglio militare . L'imam che guidava la preghiera era avvolto in una bandiera del Sudan .

Fmi taglia le stime di crescita italiana: nel 2019 pil a +0,1%
Il pil nel 2018 è cresciuto dello +0,9%, in base ai dati diffusi dell'Istat che ha rivisto al rialzo la crescita del 2017 a +1,7%. Lo afferma il Fmi nel Global Financial Stability Report .

La fede e gli errori di Fabrizio Moro in "Figli di nessuno"
E' un disco incazzato perche' c'e' l'anima del marciapiede che mi porto sempre dietro, anche a 44 anni. E io mi sento esattamente figlio di nessuno: non appartengo a niente, per questo mi sento libero .

Non è mancato poi un commento sulla questione Italiana. "E' abbastanza chiaro che la priorità lì è ripristinare crescita economica e occupazione". Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi rispondendo a una domanda sulla forte revisione al ribasso delle stime nel Def. "E' molto importante - ha aggiunto Draghi - che queste priorità siano perseguite senza causare un aumento dei tassi (sui titoli di Stato, ndr) perché questo provoca una contrazione" del Pil. "Quello che ha fatto il consiglio direttivo è una valutazione delle prospettive economiche", sottolineando "la prontezza della Bce a usare ogni strumento possibile per far fronte a qualsiasi contingenza possa verificarsi".

Share