Finlandia, elezioni per il Parlamento: sfida tra populisti e sinistra

Share

Il prossimo esecutivo erediterà alcune riforme incompiute, come quella del sistema sanitario, della quale si discute da oltre un decennio.

Un altro tema centrale della campagna elettorale è stato l'immigrazione: la Finlandia ha avuto storicamente pochi migranti, ma in seguito alla crisi del 2015 il numero degli stranieri nel paese è improvvisamente cresciuto, passando dal 2,7 per cento della popolazione del 2011 al 6,8 per cento del 2017. I sovranisti sono infatti il secondo partito con il 17,3% delle preferenze. I socialdemocratici, attualmente la quarta forza politica del Paese, ottengono per ora il 18,9% dei voti, 1,7 punti in più rispetto al partito conservatore Kokoomus del ministro delle Finanze in carica Petteri Orpo. Altri movimenti chiave includono i populisti dei Veri finlandesi e il Partito della coalizione nazionale, giunti secondo e terzo nel sondaggio con rispettivamente il 16,3% e il 15,9% dei consensi.

Zanna: ulteriore azione Brexit è ora nel Regno Unito
Per Macron "è vero che la posizione maggioritaria era per concedere una proroga molto lunga, ma ai miei occhi non era logico". Da una parte il primo ministro britannico che ha dovuto cedere sul rispetto del risultato referendario sulla Brexit del 2016.

Tridico (Inps), "ridurre l’orario di lavoro per redistribuire la ricchezza"
Gli aumenti di produttività vanno distribuiti o con salario o con un aumento del tempo libero . Decreto crescita, pressing di Conte: la Ue non aspetta.

Paolini al secondo turno, Errani entra come lucky loser — WTA Bogota
In campo la 31enne torinese Giulia Gatto-Monticone, 173 del ranking, che al primo turno sfida la slovacca Viktoria Kuzmova. Torneo Wta International dotato di un montepremi di 250mila dollari in corso sulla terra rossa di Bogotà, in Colombia.

"È molto emozionante, ma dobbiamo aspettare il risultato finale", afferma il leader socialdemocratico, Antti Rinne.

Share