Libia, forze governative libiche abbattono un caccia del generale Haftar

Share

Prosegue la strage nel decimo giorno della guerra proclamata dal maresciallo.

Dopo violenti scontri durati per tutta la notte, le forze del maresciallo Khalifa Haftar, avevano sfondato il fronte a sud di Tripoli, conquistando el Azizia, circa 50 km dalla capitale. Contrattacca l'aeronautica del governo di accordo nazionale di Tripoli guidato da Fayez al-Serraj che oggi ha bombardato una postazione di Haftar a sud di Garian, a un centinaio di chilometri dalla capitale.

Anche l'Italia si muove: Mohammmed Bin Abdulrahman Al Thani, vicepremier del Qatar sostenitore di Al Sarraj, sarà a Roma lunedì pomeriggio per un incontro bilaterale con il premier Giuseppe Conte, che propone per l'Italia "un ruolo di facilitatore" nel processo di stabilizzazione e pacificazione. E il premier italiano teme lo sviluppo "di una crisi umanitaria che finirebbe per sfinire una popolazione già provata da otto anni di instabilità".

Dopo ore di battaglia, lanci di razzi e vittime (soprattutto civili), le milizie di Tripoli hanno lanciato il contrattacco e respinto i nemici a Suani ben Adem. "Questo convoglio trasportava razioni alimentari e carburante per il 188mo battaglione delle forze di Haftar: abbiamo preso anche diversi prigionieri", ha concluso Al Mujahie. I soldati, a corto di munizioni, sparavano contro i tuwar nel tentativo di aprirsi una via di fuga. Undici incontri in totale, sette a Dubai e quattro nella capitale emiratina - il motivo dell'overfocus su Dubai è perché è lì che la business community italiana finora ha attecchito meglio, spiegano con discrezione alcuni osservatori.

Mihajlovic: "Montella? Arriva sempre dopo di me con la squadra già pronta…"
Sicuramente mi aspettavo di più, lo spirito è stato giusto per il punto importante conquistato, però ci abbiamo creduto poco. Se i miei attaccanti fanno un pressing come si deve, arriveranno pochi palloni puliti nella nostra area.

F1, Vettel pronto per la Cina: "Forse è la volta buona"
La macchina si è comportata bene in tutto il week-end e anche Lewis è riuscito a migliorarsi tanto durante le qualifiche". La Ferrari sembra sempre più veloce di noi in rettilineo, ma nella seconda sessione siamo stati più bravi in molte curve.

Diciassette anni senza Alex Baroni, il ricordo da brividi di Giorgia
Giorgia , che è stata la sua compagna tra il 1997 e il 2001, lo ha tante volte ricordato pubblicamente e sui social. E dopo venticinque giorni di agonia, trascorsi nel letto dell'ospedale Santo Spirito di Roma, a soli 36 anni morì.

LIBIA Sarebbe di 121 morti e 561 feriti il bilancio parziale dei combattimenti in Libia secondo fonti Oms. Così fanno sapere fonti mediche.

"Gli sfollati sono ormai più di 15mila - continua Foad Aodi - c'è un 'fuggi fuggi' delle famiglie libiche". Molte donne, che chiamano il numero di emergenza, chiedono cibo e acqua oppure "qualcuno che ci venga a prendere".

I militari di Tripoli hanno l'ordine di limitare la potenza di fuoco, per evitare vittime e distruzioni. "Combattiamo per la nostra terra, per tutti i libici".

"No a una deriva militare" In un'intervista al Fatto Quotidiano, invece, il premier ha parlato dei suoi rapporti con il generale Haftar: "Mi è stata consegnata una lettera personale del generale Haftar - ha detto - a conferma della fiducia che ha nei miei confronti". Nelle stesse ore a Bengasi si è tenuta la prima sessione del Parlamento basato dal 2014 a Tobruk, area sotto il controllo di Haftar. "Ma siamo pronti a intervenire per tutelare la sicurezza".

Share