Mihajlovic: "Montella? Arriva sempre dopo di me con la squadra già pronta…"

Share

Sono abituato a vedere sempre quello che succede a casa mia. "Vorrei che la gente si fidasse del mio entusiasmo, mi auguro che non ignorino me e soprattutto la squadra, perchè non sarebbe un bene per la città e per i ragazzi". Se affronti una Juve che schiera le sue riserve, che potrebbero comunque essere titolari in qualunque altra squadra, va bene anche in quel caso. Ogni allenatore fa le sue scelte, ma se vedi la Juventus con tutti i giocatori che ha, e mette in campo quelli di C, non mi sembra giusto. Sicuramente mi aspettavo di più, lo spirito è stato giusto per il punto importante conquistato, però ci abbiamo creduto poco. Parliamo di una cosa insolita, non mi è piaciuta, ma tanto a loro non glie ne frega un ca. di questo.

Milan-Lazio, le probabili formazioni della Gazzetta: Suso e Borini confermati, torna Milinkovic
Milan e Lazio si affrontano sabato sera alle 20.30 in un match fondamentale per la volata per la qualificazione in Champions . In difesa ancora confermato Calabria , per il resto sempre titolari Musacchio, Romagnoli e Rodriguez.

Calciomercato Juventus, ultime notizie sulle trattative: l’acquisto di Wesley
Classico terzino di spinta, Wesley rappresenta pienamente il prototipo dell'esterno di fascia brasiliano . Adesso la nuova sfida alla Juventus: Wesley è un nuovo calciatore bianconero.

Fiorentina, Pioli si dimette: a dirigere l'allenamento il suo vice
Per i prossimi impegni, praticamente certa la promozione di Emiliano Bigica dalla Primavera alla prima squadra. Il tecnico classe '65 ha appena deciso di rassegnare le dimissioni e di lasciare Firenze .

Sinisa Mihajlovic critica la decisione di Allegri di schierare una Juve rimaneggiata contro la SPAL: "Non è una cosa giusta, non mi piace". Se i miei attaccanti fanno un pressing come si deve, arriveranno pochi palloni puliti nella nostra area. L'addio di Pioli? Il mister l'ho salutato personalmente, mi ha voluto fortemente qui e l'ho ringraziato per quello che mi ha dato in questi mesi. Pur non correndo grandi rischi dalle parti di Skorupski ad eccezione di una ripartenza di Muriel al 10', il Bologna si limita a contenere le iniziative viola affidando le proprie speranze soltanto al talento eterno e generoso di Palacio e a qualche sgroppata di Dijks ed Orsolini terminata in qualche cross ben tagliato ma inutilizzato.

Share