Salvini: sono nuovamente indagato, ma porti rimangono chiusi

Share

La vicenda è quella della nave Sea Watch e ricorda il caso Diciotti.

Assedio continuo per Matteo Salvini, di nuovo indagato per il reato di "sequestro di persona commesso a Siracusa dal 24 al 30 gennaio 2019". A lui, in prima istanza, i giudici del tribunale di Catania chiederanno per ordine di chi la Sea Watch fu matenuta per tanti giorni fuori dal porto di rifugio di Siracusa, dove era stata fatta attraccare per ripararsi dal maltempo. Sono nuovamente indagato ma finché faccio il ministro dell'Interno, i colleghi ministri possono dire quello che vogliono, ma i porti restano e resteranno chiusi.

In precedenza il capo dell'ufficio inquirente catanese, Carmelo Zuccaro, aveva già chiesto l'archiviazione sul caso Diciotti per Matteo Salvini. Una richiesta bocciata dalla giunta per le Immunità del Senato che a marzo, con il voto decisivo del M5s, ha negato il processo per il leader della Lega.

Читайте также: Fmi taglia le stime di crescita italiana: nel 2019 pil a +0,1%

Nel caso dovesse sollecitare l'autorizzazione a procedere, invece, della richiesta dovrà occuparsene il Parlamento: Palazzo Madama nel caso del senatore Toninelli e di Conte, che non è stato eletto, e la Camera per il deputato Di Maio. Il fascicolo, senza indagati, era stato aperto dalla Procura di Roma, dopo un esposto presentato a piazzale Clodio, e trasmesso a Siracusa, che lo haCa trasferito per competenza a Catania. Da Siracusa, senza alcuna valutazione, gli atti sono stati a loro volta inviati alla destinazione finale, e cioè la Procura distrettuale di Catania, competente per territorio.

Ma tra Salvini e Di Maio la polemica è strisciante e rischia di deflagrare. E Salvini ha aggiunto: "Ne approfitto per rispondere a qualche ministro: per me i porti rimarranno chiusi". "Il risultato è che c'è un procedimento penale nei miei confronti". Queste le parole con cui il ministro dello Sviluppo Economico, parlando a Dubai, ha commentato l'indagine a carico dell'altro vicepremier. "Se il ministro Di Maio e il ministro Trenta la pensano in maniera diversa, me lo dicano tranquillamente in Consiglio dei ministri e faremo una sana e franca discussione".

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share