Florida, Boeing 737 fuori pista finisce in un fiume

Share

La dinamica esatta dell'incidente non è ancora chiara.

Un Boeing 737 è finito fuori pista a Jacksonville, in Florida, e ha finito la sua corsa nel fiume limitrofo, il St. Johns. Il volo, apparentemente un charter della Miami Air, trasportava personale delle basi con le loro famiglie, e potrebbe essere finito fuori pista a causa della visibilità ridotta dalle condizioni del meteo. L'incidente è avvenuto intorno alle 21.43 locali, le 3.43 di sabato mattina italiana. Non capivamo dove, se fosse un fiume o l'oceano, e stava continuando a piovere. "Alla fine qualcuno è arrivato e ha gonfiato una scialuppa di salvataggio".

Una passeggera, l'avvocata Cheryl Bormann, ha raccontato a CNN che l'aereo è atterrato con molte difficoltà tra tuoni e fulmini: "siamo atterrati, l'aereo ha colpito terra ed è rimbalzato, era chiaro che il pilota non aveva completamente il controllo dell'aereo che è rimbalzato di nuovo". È accaduto a un Boeing 737 con a bordo 143 persone in arrivo la scorsa notte a Jacksonville, in Florida, dalla base navale americana di Guantanamo, a Cuba.

Читайте также: Siamo fuori dalla recessione (Pil +0,2%). Di Maio: "Avanti come un treno"

I soccorsi sono arrivati immediatamente sul posto e, dopo aver portato al sicuro i militari e le loro famiglie a bordo, sono ancora al lavoro per cercare di contenere la fuoriuscita di carburante nel fiume.

Secondo quanto riferito dai media americani, sono stati tutti tratti in salvo anche se una ventina, affermano le autorità, sono stati trasportati in ospedale in seguito a ferite lievi.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share