Trap: Prigione non ha reso umile Moreno

Share

Giovanni Trapattoni non ha voluto far passare in carrozza le accuse lanciate da Byron Moreno, arbitro di Corea del Sud-Italia del Mondiale 2002, che gli ha dato del "codardo".

Il 49enne ecuadoriano, nel corso di un'intervista rilasciata in Sudamerica, ha affermato di non aver danneggiato l'Italia e che il rigore su Totti non ci fosse. Posso non aver visto dei rossi ma non ho danneggiato l'Italia. Nello specifico, aveva detto: "Trapattoni è stato un codardo: espulso Totti, ha messo Tommasi, l'unico capace di attaccare era Del Piero".

Читайте также: Ascolti Tv Auditel: Ballando con Milly, Rai1 riconquista il sabato sera

Da allora Moreno ha fatto parlare di sé soprattutto per i suoi guai con la giustizia. "È stato un codardo come sempre". Che dire? Io lo reputo invece molto coraggioso (o folle) per essere tornato a difendere quell'arbitraggio.

Nel 2010 Moreno è stato arrestato all'aeroporto di New York in possesso di sei chili di cocaina. "Caro Byron, la prigione e gli anni non sembrano averti trasmesso un minimo di umiltà", ha scritto il Trap su Twitter.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share