Mourinho e la crisi dello United: "Il tempo è stato galantuomo"

Share

In una lunghissima intervista concessa al giornale francese l'Equipe, Josè Mourinho si è confessato, parlando del futuro, del suo passato e di molto altro ancora. È un buon esempio di cosa sto cercando nelle altre squadre: questa empatia nella struttura della società. No, i problemi ci sono ancora. Il Psg è un club di dimensione mondiale con dei club di dimensione mondiale. Il Psg è in questa fase: "come Juventus e Bayern domina nel proprio campionato, ma è dietro ai top club europei". L'eliminazione per mano dello United? "Penso di sapere le ragioni ma non faccio sempre pubblicamente le mie analisi". Del Manchester non mi va di parlare e credo non ce ne sia nemmeno bisogno perché il tempo ha dato le sue spiegazioni. Non è possibile. Non si può allenare un club che ha già l'allenatore. Dovrebbe farmi una proposta un club dove la porta è aperta.

Il portoghese è tornato anche sulla sua ultima esperienza, sulla panchina dei Red Devils. L'avventura finita male al Manchester United? Sarà uno dei tecnici che infiammerà l'estate, ma alcune squadre sono escluse: "Io al Paris Saint-Germain?". La gente lo sta capendo ora. "Non sono stato vittima di Pogba, i problemi ci sono ancora". "Potete immaginare voi quali siano, posso solo rispondere che non era Pogba l'unico responsabile". Il compito di un allenatore è far comprendere che esistono anche dei doveri, in primis nei confronti dei tifosi.

Читайте также: Le previsioni meteo di giovedì 16 maggio

Guardiola - "Mi ha superato in termini di titoli?"

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share