Juventus, Marchisio: "Conte all'Inter? Le bandiere sono sempre più rare"

Condividere

Marchisio poi torna a parlare della 'sua' Juventus, soffermandosi sui singoli: "Dybala lo sento spesso, siamo molto amici ed è consapevole del suo periodo negativo, sono stagioni che nella carriera di un campione ci possono stare". Ha voglia di rivincita e mi auguro che si trovi il modo di farlo coesistere con Cristiano Ronaldo.

Insieme a Dybala, a Marchisio piacerebbe vedere un altro argentino: "Icardi è uno alla Trezeguet, ha tanto bisogno che i compagni giochino per lui, anche se ovviamente resta un giocatore strepitoso". Per crescere, gli sarebbe convenuto trasferirsi in Spagna. Lui e Dybala formerebbero una coppia strepitosa.

Quarto posto: Atalanta a quota Champions, rimonta Milan a 3,50
Sono ancora in lotta quattro squadre per i due posti Champions alle spalle di Juventus e Napoli . Corsa Champions , sognano in quattro, la corsa potrebbe anche finire a pari punti .

Michelle Hunziker: "Con i Trussardi mi sentivo una truzza inadeguata"
Anche la showgirl come Michelle Hunziker può ricadere nel panico adolescenziale da " primo incontro con i suoceri ". Un mix di disparate ansie tutte vorticanti attorno ad un solo fulcro: non essere all'altezza.

Altra doppietta Mercedes: Rosse fuori dal podio
Niente da fare invece per le Ferrari costrette ad accontentarsi della quarta e quinta posizione dietro a Verstappen . Fuori dal podio le Ferrari , con Sebastian Vettel quarto e Charles Leclerc quinto.

"Qualcuno dice che è nella natura delle cose, quello che so è che anche quando il vento cessa o cambia direzione, alcune bandiere continuano a sventolare alte e orgogliose, perchè l'amore che hanno dato e ricevuto e i legami che hanno creato, sono una forza inesauribile". A questo punto direi Pogba che sarebbe un grande ritorno e darebbe più spinta in fase offensiva a centrocampo. In porta dico Buffon, seguito da una difesa a quattro con Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini e Alex Sandro. Di Conte mi ricordo un discorso che ci fece in spogliatoio alla prima giornata.

Sul possibile approdo di Antonio Conte sulla panchina dell'Inter: "Non mi farebbe impressione, è un professionista, quando c'è da ristrutturare si trova sempre bene". Eppure in quel momento ci ha fatto capire che non potevamo mai mollare, mai cedere un centimetro.

Condividere