Meteo: il CALDO AFRICANO, busserà presto alle porte d'ITALIA. Le conseguenze

Condividere

La primavera ancora non si vede, anzi nei prossimi giorni arriverà un'altra ondata di maltempo, piogge e freddo, almeno al Centro-Nord: un mese di maggio che si sta rivelando eccezionale dal punto di vista meteo, con una infinita instabilità atmosferica che dura ormai da parecchie settimane.

Al Sud il cielo sarà nuvoloso e "sporcato" da sabbia e polvere provenienti dal Sahara, ma non dovrebbero verificarsi precipitazioni degne di nota. Sembrano esserci buone notizie all'orizzonte. Le condizioni meteo, che già non sono propriamente primaverili, subiranno un peggioramento dal pomeriggio di venerdì 17 maggio per l'avvicinarsi di un vortice ciclonico accompagnato da correnti instabili di origine atlantica. "Il vasto campo anticiclonico che si sta estendendo dal nord Africa verso l'Europa occidentale invaderà parzialmente anche il nostro territorio, in particolare le regioni meridionali e le due Isole Maggiori, portando ampi spazi sereni, un cospicuo soleggiamento e temperature massime fin verso i 30°C" si legge sul sito MeteoGiuliacci. Tracciamo allora una tendenza per tutto il mese di MAGGIO Individuando QUANDO ci sarà il RIBALTONE meteorologico con tempo più stabile e soleggiato.

Dl Sicurezza bis, Salvini a M5s: "Non accetto i 'no, punto"
E non è un caso, che dietro queste manifestazioni spontanee ci sia pochissima politica e molta società civile . Lo ha annunciato il vicepremier Luigi Di Maio , nel corso di un comizio elettorale a Bari.

Cinque morti, 3 trafitti da frecce di balestra È giallo in Baviera
Sembra la trama di un giallo e il mistero attorno alla morte di tre persone in un albergo bavarese si infittisce sempre di più . L'uomo e la donna più anziana erano sdraiati insieme sul letto, mentre la donna più giovane era distesa sul pavimento.

SERIE D: l'Avellino torna in serie C
I tifosi avellinesi saranno disposti all'interno della Tribuna Vallesanta e nella Curva Sud Fioravanti. Presenti oltre settemila tifosi irpini che hanno invaso la cittadina laziale.

Nell'ultima settimana del mese inizierà bolla d'aria caldissima verso l'Italia, quella che fa schizzare in alto la colonnina di mercurio e le richieste di installazione di condizionatori d'aria. Il caldo aumenterà anche al Nord con valori termici superiori ai 22°C su gran parte della Pianura padana. Ancora una volta maggiormente interessate saranno i settori centro-meridionali del Paese con punte di temperatura a sfiorare i 40°C specie sulla Sicilia ma con temperature sopra i 30 anche nel resto del Sud.

Per i primi bagni, quindi, l'attesa potrebbe essere arrivatagli sgoccioli.

Condividere