Giro: Masnada vince la 6/a tappa

Share

Doppia gioia per l'Italia nella sesta tappa del Giro d'Italia 2019, 238 km da Cassino a San Giovanni Rotondo. Ora gli italiani indossano tre maglie su quattro: rosa a Conti, bianca a Carboni e azzurra del miglior scalatore a Ciccone. Solo la ciclamino della classifica a punti rimane sulle spalle di Ackermann.

"Conti e Masnada riescono a tenere un vantaggio di 30" sui contrattaccanti e si giocano la vittoria sul traguardo di San Giovanni Rotondo. "Sono riuscito a salutarlo, gli ho promesso che avrei vinto una tappa e ce l'ho fatta". Figlio d'arte Conti il romano, ha realizzato il sogno di una vita e dopo un periodo di sfortuna a 26 anni si è preso la maglia rosa. "Devo ancora realizzare in pieno quello che è successo. Ma dal dirlo a realizzarlo ce ne vuole veramente tanto". Il ciclista della squadra Androni Giocattoli-Sidermec dopo una lunga fuga si è imposto sul connazionale e coetaneo Valerio Conti (UAE Emirates). Il gruppo di coraggiosi è andato in sintonia fino a 28 chilometri dal traguardo, quando Masnada ha lanciato un allungo e a seguirlo c'era solo Conti. Sono scelte. Tra i big succede poco o nulla: Oomen torna nella top 10, mentre Majka, Yates e lo stesso Roglic pensano solo a difendersi dopo la caduta della mattinata. Venerdì si disputa la settima frazione, la Vasto-L'Aquila di 185 chilometri.

Quarto posto: Atalanta a quota Champions, rimonta Milan a 3,50
Sono ancora in lotta quattro squadre per i due posti Champions alle spalle di Juventus e Napoli . Corsa Champions , sognano in quattro, la corsa potrebbe anche finire a pari punti .

La Lazio ha vinto la Coppa Italia
All'Olimpico si è giocata una finale poco spettacolare ma con ritmi molto alti e numerosi falli commessi da entrambe le parti. Questo è un episodio da VAR che cambia tutto quello che è stato fatto in campionato. "E' una cosa gravissima".

Bond 25: Daniel Craig infortunato sul set, riprese sospese
A dirigere l'avventura, ricordiamo, è Cary Fukunaga , mentre ad affiancare Craig nel cast sono Rami Malek, Léa Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear, Ralph Fiennes, Lashana Lynch, Ana De Armas, David Dencik, Billy Magnussen e Dali Benssalah .

"7. Valentin Madouas (GFC) st".

Movistar: José Rojas era il più temuto oggi viste le sue qualità allo sprint, ma in salita la formazione spagnola poteva teoricamente contare su un corridore di spessore come Andrey Amador.

Share