Inter, Conte sempre più vicino. Marotta non si sbilancia sul futuro

Condividere

"Non abbiamo fatto niente, quindi siamo concentrati su questa situazione".

L'ad interista potrebbe naturalmente contare sugli ottimi rapporti in essere con l'ormai ex allenatore della Juventus, il quale a sua volta sarebbe ben lieto di tornare a Milano (stavolta sponda nerazzurra) per avvicinarsi ulteriormente alla compagna Ambra Angiolini.

Mourinho: "Balotelli lo adoro così com’è. Nella sua carriera…"
Sembra che molti club francesi stiano facendo molti investimenti, quindi credo che il livello del campionato aumenterà. A volte succede anche perché chi sta intorno a loro non li aiuta, ma io adoro davvero Mario .

Roma, addio De Rossi: tifosi contestano a Trigoria
Contro il Parma domenica 26 maggio sarà la sua ultima partita da giocatore della Roma . Un minimo di differenze di vedute ci sta, è inevitabile.

Michelle Hunziker: "Con i Trussardi mi sentivo una truzza inadeguata"
Anche la showgirl come Michelle Hunziker può ricadere nel panico adolescenziale da " primo incontro con i suoceri ". Un mix di disparate ansie tutte vorticanti attorno ad un solo fulcro: non essere all'altezza.

" Abbiamo iniziato bene la partita, commettendo poi errori tecnici sulla costruzione bassa da cui è arrivato il primo gol". Da quel momento abbiamo palleggiato peggio, non abbiamo trovato l'uomo sulla trequarti sulle loro pressioni. Molto probabilmente tutto si farà entro questa settimana. "C'è però da dire che la società dell'Inter è molto forte, faremo i giusti investimenti". Infatti, secondo quanto rivelato dalla Gazzetta dello Sport, l'allenatore leccese sarebbe atteso alla formalizzazione dell'accordo in questa settimana. La squadra ha fatto una brutta gara, ma ha nelle mani il proprio destino. I giocatori erano dispiaciuti a fine partita. Con il Torino e la Fiorentina sono state due belle partite. "L'Empoli viene a giocarsela come deve giocarla il Milan contro la Spal, sarà sempre una partita da giocare e vincere". È chiaro che siano due partite differenti, ma comunque da giocare.

MANCATI GLI ATTACCANTI?- "Probabilmente sì, nelle valutazioni ci metti tutto e ci va anche quello". Se si va ad escludere le squadre piccole chi propone, poi, i giovani? E ora in casa Inter si rivive un altro psicodramma, esattamente come un anno fa: la squadra di Spalletti si ritrova a giocarsi la qualificazione alla Champions League all'ultima giornata. Bisogna reggere queste pressioni con personalità.

Condividere