Salvini e Di Maio contro l'Onu: "Da Scherzi a parte"

Share

Rosa Maria Dell'Aria ha sempre affermato di non aver mai fatto politica tra i banchi scolastici, ma di aver lasciato i ragazzi liberi di pensare con la propria testa: stesse parole utilizzate anche dal vicepremier Di Maio intervistato a margine di un evento a Carpi, dove ha espresso il suo dissenso sul lavoro fatto dal Miur che, a detta sua, dovrebbe occuparsi più dell'edilizia scolastica poiché le scuole italiane stanno crollando, ribadendo poi agli studenti di pensare con la propria testa. Su questo decreto si gioca il destino è la tenuta del governo. Io vedo ostruzionismo, non 'costruzionismo'. "Siamo in due e il marito vuole andare avanti" aveva detto il vicepremier. Il tema è che quella nave è stata sequestrata dalla magistratura, perché evidentemente ha violato delle regole nel Mediterraneo, e quando c'è un sequestro si fanno sbarcare obbligatoriamente le persone a bordo. È fondamentale abbassare i toni e concentrarsi sulle cose da fare. Era lo stesso Luigi Di Maio che spiegava come il nostro Paese avesse "importato il 40% dei criminali rumeni". "Siamo sconcertati. La Lega pur di racimolare qualche consenso e fare titolo colpisce tutte le famiglie italiane". "Mi spiace notare che da diverso tempo, in particolar modo oggi, il vicepremier Di Maio dica menzogne nei miei riguardi e nei confronti dei miei collaboratori". "Il tema è velocizzare la procedura", ha aggiunto.

Читайте также: Inter, Conte sempre più vicino. Marotta non si sbilancia sul futuro

Tra le tante fonti di tensione che scuotono il governo, su un punto Matteo Salvini e Luigi Di Maio si trovano d'accordo: la condanna della lettera inviata dalle Nazioni Unite all'Italia. "L'utilizzo delle risorse, una volta affluite nel Fondo, deve avvenire con pagamenti entro l'anno di competenza dell'originario stanziamento di bilancio, altrimenti, se utilizzati in anni successivi comporterebbero nuovi e maggiori oneri in termini di fabbisogno e indebitamento netto da compensare sui saldi di finanza pubblica", si legge nel documento secondo cui la "tempistica risulterebbe ulteriormente aggravata se le risorse del Fondo per il reddito di cittadinanza siano già state versate dal Ministero del Lavoro al conto di Tesoreria centrale intestato all'Inps". Su questo non ci sono dubbi.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share