Il giugno più caldo mai registrato nel mondo dal 1850

Share

Abbiamo già più volte scritto dei record di temperature raggiunti negli ultimi giorni del mese di giugno 2019 in Piemonte e in generale nel nord Italia. La corrente che ha portato sul nostro paese e su quelli confinanti una cappa di calore eccessivo è stato di fatto un fenomeno particolare tanto che i dati registrati non hanno precedenti.

Il Copernicus Climate Change Service (C3S), un'agenzia satellitare che tiene traccia delle condizioni climatiche dell'Europa, per l'Unione europea, ha riferito che la temperatura media globale di giugno è stata la più alta mai registrata per quel mese. La temperatura media di giugno 2019 è stata di 2°C superiore alle medie rilevate nello stesso periodo tra il 1981 e il 2010, di 1°C superiore al precedente record di giugno 1999 e di 1°C al di sopra della tendenza degli ultimi decenni.

"I nostri dati mostrano che le temperature nella regione sud-occidentale dell'Europa durante l'ultima settimana di giugno sono state insolitamente alte", ha dichiarato Jean-Noel Thepaut, responsabile di C3S, in un comunicato stampa.

Naufragio a largo Tunisia, 80 dispersi - Ultima Ora
Poi si sono persi i contatti: "Non abbiamo idea di cosa sia successo alla barca e alle persone a bordo - aveva scirtto su Twitter Alarm Phone -".

Ag. Higuain fa chiarezza: "In Italia giocherà solo nella Juventus"
I prossimi giorni saranno determinanti per il futuro del detentore del record di gol in una singola stagione di Serie A. Addio Chelsea, ora è ufficiale .

Siamo tutti santi con la Temptation Island degli altri
Molti fan, però, speravano di rivedere proprio il buon Pippo , che tanto bene sta facendo con l'edizione 'nip' del programma . Dalle anticipazioni sappiamo che forse Ilaria e Massimo sono arrivati fino all'ultima puntata, ma nulla è certo.

"Anche se è difficile attribuire direttamente questa ondata di calore al cambiamento climatico, si prevede che questi eventi meteorologici estremi diventino sempre più comuni man mano che il pianeta continua a riscaldarsi a causa delle crescenti concentrazioni di gas serra", si legge nella dichiarazione del Programma Europeo di osservazione terrestre.

Ma mentre l'Europa viveva il maggio più fresco dal 2004, il resto del mondo conosceva temperature ben più infuocate, con una media globale di 0,85°C superiore alla previsioni che fanno piazzare lo scorso mese come il quarto più caldo della storia, subito dietro ai record del 2016, 2015 e 2017. Allargando l'analisi agli archivi storici, si osserva che la temperatura media di giugno 2019 è addirittura di 3 gradi sopra la media calcolata tra il 1850 e il 1900. "Anche se questo è stato eccezionale, è probabile che vedremo più di questi eventi in futuro a causa dei cambiamenti climatici".

Share