Juventus: il ritorno di Gigi Buffon, ultimo anno da giocatore poi dirigente

Share

Nel giorno dell'ufficialità del ritorno alla Juventus, Gigi Buffon commenta la lotta scudetto che attende i bianconeri nella prossima stagione. Ho parlato con Szczesny che mi ha offerto il numero uno, Chiellini mi ha offerto la fascia di capitano ma non sono tornato per prendere qualcosa.

Su Icardi: "Se ha detto quelle parole immagino le abbia detto in maniera scherzosa". Cercavo delle emozioni nuove e forti e le ho ritrovate andando a ritroso. La Juve non regala niente, se sono qui devo ringraziare tutti. Mi aspetto di togliermi soddisfazioni come è capitato negli ultimi anni e di poterle condividere con persone che conosco e con cui ho un rapporto di fratellanza. Ora Buffon si metterà a disposizione di Sarri nel ruolo di vice di Wojciech Szczesny.

Sulla possibilità di giocare con Cristiano Ronaldo: "Bellissimo giocare con lui".

Читайте также: Sono partiti i saldi estivi: super sconti nei negozi e on line

"Con lui non ho ancora parlato da compagno, solo da avversario". Vedendo la sede oggi ho ritrovato un mondo stravolto in positivo, in continua evoluzione. "Chi guida la Juve ha le idee ben chiare e sa cosa bisogna fare per rimanere a determinati livelli".

Il peggio non saranno però le 8 presenze, minimo, contro Lecce e Sassuolo, ma il diluvio di articoli e servizi sull'eterna giovinezza di SuperGigi, con i vari countdown di Sky. "Champions? Non si può cominciare pensando di vincere la Champions League, la finale arriva a fine maggio e in mezzo ci sono 10 mesi che sono più importanti". Come raccontato da Alessandro Alciato durante lo studio di Sky Sport 24, la scelta di Gigi è stata ponderata: quella della Juve non era l'offerta economicamente più vantaggiosa che aveva sul piatto, ma sicuramente quella più intrigante.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share