Hong Kong, la governatrice: "La legge sull'estradizione è morta"

Share

Dopo diverse settimane di protesta da parte dei cittadini arriva un messaggio dalla chief executive di Hong Kong Carrie Lam. "La legge sull'estradizione è morta" ha annunciato a gran voce tra gli applausi della folla. Lo ha fatto sapere il Civil Human Rights Forum, un importante gruppo dei manifestanti. Lam ha escluso che il governo intenda riavviare il processo nel Consiglio legislativo: "Lo ripeto, non esiste un piano del genere - ha detto -, la legge è morta". "Il progetto di legge è morto".

Читайте также: Pace fiscale, rottamazione e saldo a stralcio fino al 31 luglio

La rassicurazione della governatrice non placa le proteste di piazza, che "continueranno fino al ritiro formale della legge". Il lavoro dell'amministrazione di Hong Kong circa la legge sull'estradizione è stato "un totale fallimento", ha detto Lam nel corso di una conferenza stampa.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share