Scienziata Usa trovata morta a Creta: si indaga per omicidio

Share

Un giallo internazionale che si era aperto il 2 luglio scorso, quando della 59enne si erano perse le tracce facendo scattare le ricerche. Si indaga per omicidio. Inspiegabili, al momento, i motivi della morte violenta della donna, conosciuta nella comunità scientifica mondiale come un'eminente scienziata molecolare che lavorava per il prestigioso "Max Plank Institute of Molecolar Cell Biology and Genetics" di Dresda, in Germania.

Читайте также: Salvini-Spadafora: "Se ogni giorno il M5S si alza e la spara..."

Immediata, era stata lanciata una vasta operazione di ricerca nella speranza di ritrovarla. La morte sarebbe causata da soffocamento. Il suo corpo è stato trovato da due persone del luogo che stavano esplorando il bunker, un sistema di cunicoli creati dai nazisti durante l'occupazione di Creta. La polizia sta indagando se Suzanne Eaton sia stata uccisa all'interno del bunker o portato lì dopo l'omicidio, aggiungono i media locali. A quanto riferisce la polizia di Chania, la donna sarebbe stata trovata su un terreno roccioso dentro un bunker abbandonato della Seconda guerra mondiale, a circa 10 chilometri da dove era stata vista l'ultima volta.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share