Trump: "Social sì ma con maggiori responsabilità e libertà"

Share

Se questi strumenti vogliono operare come monete devono necessariamente adeguarsi agli standard bancari, ottenere un'autorizzazione e seguire le regole. "Non sono un fan di bitcoin e altre criptovalute, che non sono soldi e il cui valore è altamente volatile e basato sul nulla", scrive tramite Twitter il presidente americano.

Imprecisioni e tifoserie a parte, Trump non è il solo a dubitare di alcune caratteristiche di Libra.

Le dichiarazioni sono state rilasciate nel corso della conferenza stampa, in cui ha affermato che "non ho alcun dubbio che dovrei avere milioni e milioni di followers, ma so che sono stato censurato". A voler stroncare sul nascere l'iniziativa di quest'ultimo è addirittura il Presidente statunitense Donald Trump, che sembra avere le idee molto chiare sull'argomento.

Stando al presidente americano, dunque i "cripto asset non regolati possono facilitare comportamenti illegali, compreso il commercio di droga ed altre attività illecite".

Читайте также: André Silva: "Felice di tornare al Milan. Parlerò con Giampaolo"

Il social network fondato da Mark Zuckerberg ha annunciato a giugno che intende lanciare la propria criptovaluta Libra nel 2020, moneta virtuale gestita da un'organizzazione svizzera senza scopo di lucro, denominata Associazione Libra. "Ed è più forte che mai, affidabile". È di gran lunga la valuta dominante nel mondo e sarà sempre così. Si chiama Dollaro Statunitense!

Durante un'audizione presso il comitato per i servizi finanziari della Camera, Powell ha spiegato di aver già una squadra al lavoro su Libra, per poterla studiare più da vicino e per poterne capire maggiormente gli impatti finanziari sull'intero globo. Per tale motivo, auspicandosi comunque severi controlli in merito da parte del Dipartimento del Tesoro, Powell ha reso noto d'aver messo a lavoro, su Libra, una task force impegnata anche in un continuo coordinamento con Stati e Banche centrali nazionali.

Per questa ragione l'amministrazione Trump ha avviato un'indagine formale contro il provvedimento della digital tax, che oggi dovrebbe essere approvata in via definitiva dal Senato dopo essere passata la settimana scorsa all'Assemblea generale.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share