Bianca Devins, l’influencer uccisa dal fidanzato. Cosa è successo: la videoscheda

Share

La fine orribile di Bianca Devins, 17enne americana e star emergente di Youtube: la ragazzina di Utica è stata massacrata dal fidanzato Brandon Clark, 21 anni, che l'ha sgozzata, decapitata e mutilata pubblicando poi le foto terrificanti del cadavere sul social network.

A scatenare la furia omicida di Clark sarebbe stato un violento litigio scoppiato tra i due sabato sera, dopo aver assistito a un concerto. Il giovane ha pubblicato le foto del corpo mutilato della ragazza su Instagram. Infatti non molto dopo al 911, il numero di emergenza americano corrispondente al nostro 113, è giunta una telefonata del giovane che annunciava di aver ucciso Bianca e di esser e deciso a farla finita.

ULTIM'ORA - Mauro Icardi lascia il ritiro nerazzurro, non parteciperà alla ICC
Una formazione che sarà priva di attaccanti e, in particolare, sarà priva anche di Mauro icardi . Ma è chiaro che dietro ci siano ragioni diverse, già ampiamente spiegate dal club.

Giro Rosa: show Van der Breggen, Van Vleuten ipoteca corsa
Infine, l'ultimo atto, la San Vito al Tagliamento - Udine di domenica, che assegnerà la maglia rosa. Marturano, invece, è rispettivamente 103ª e 21ª.

Fondi Russia, Salvini: ritengo ridicola questa inchiesta
Così il leader della Lega e ministro dell Interno Matteo Salvini durante una conferenza stampa al Viminale . Siamo indagati, ascoltati e processati in Italia e non solo.

Bianca Devins era una influencer, i suoi profili avevano raggiunto circa i 35 mila followers, ma cosa è successo nelle scorse ore? e chi era Bianca? Seguendo il segnale dello smartphone gli agenti hanno rintracciato il 21enne in un bosco, con la gola tagliata, ma sono riusciti a fermare l'emorragia e lo hanno fatto trasportare d'urgenza in ospedale. Il corpo decapitato della ragazza è stato trovato a pochi metri dell'auto del fidanzato, ha precisato il sottotenente Bryan Coromato del dipartimento di polizia del sobborgo newyorkese. A confermare l'identità la sorella Liv in un post: "Odio dover scrivere questo". Accanto a lui il corpo della 17enne, per cui non c'era più niente da fare. Eri la migliore sorella che qualcuno avrebbe mai potuto chiedere. "Grazie per essere stata sempre con me". "Siamo impegnati a migliorare e ad evitare che fatti del genere si ripetano". "Nel frattempo, i nostri pensieri vanno alla famiglia di Bianca e ai suoi cari".

Share