ECA, Domani anche i viola tra i membri ordinari

Share

Chi è arrivato in ritardo, e quindi non ha avuto una preparazione adeguata, forse deve lasciare il posto a chi ha fatto tutta la preparazione sin dall'inizio del ritiro. Quindi è difficile lasciare fuori i migliori e per questo non si possono attribuire degli errori ad Ancelotti.

Il presidente del Napoli ha parlato anche della sfida al Liverpool in Champions League. I nostri devono entrare in campo arrabbiatissimi, concentratissimi, come se si giocassero la partita dell'anno.

Getty Images
Getty Images

A margine della riunione dell'Eca, a Ginevra, Aurelio De Laurentiis è tornato sulla sconfitta rimediata contro la Juventus prima della sosta.

Va in scena nelle giornate di oggi e domani (9 e 10 settembre) la 23esima Assemblea Generale dell'ECA (European Club Association). "C'è stata una cattiva informazione: Zhang e io ci stimiamo e non saremmo mai andati a competere per lo stesso ruolo, al massimo ci saremmo accordati - ha precisato il patron del Napoli -". Ho sempre puntato alla CCE, Club Competition Committee, che è un comitato per stabilire quali sono le competizioni dei club per il futuro. CI sono varie ipotesi, ma il mondo è in evoluzione e ciò porterà delle novità di anno in anno. L'importante è evitare di adeguarsi. "Se uno invece prevede e progetta le cose per il bene di tutti allora il mondo del calcio ne potrà trarre dei piacevoli vantaggi".

Uragano Dorian arriva negli Stati Uniti, si aggrava bilancio a Bahamas
Stando agli ultimi calcoli del NOAA , Dorian perderà definitivamente le sue caratteristiche tropicali poco a sud della Groenlandia .

Conte Bis: i ministri del neo Governo hanno giurato
La parte del leone, allora, la fecero il Partito democratico (41% di parlamentari donne) e il Movimento 5 Stelle (38%). Uno è di Liberi e uguali: si tratta di Roberto Speranza , a cui è stata affidato il dicastero della Salute.

SERIE A, Il Milan vince 1-0 contro il Brescia
Sorpresa nel Milan di Marco Giampaolo: sarà André Silva e non Piatek a partire titolare in attacco. Dopo 30 giorni poi si potrà decidere se continuare ad usufruire del servizio.

Share