Governo, De Benedetti: "Elezioni erano meglio. Durerà finchè lo vorrà Renzi"

Share

Il governo Conte II durerà "finché lo vorrà Renzi", ha commentato De Benedetti che ha specificato: "Non voterei la fiducia a questo governo perché in questa estate è successo di tutto: ricchi premi e cotillon".

Avrebbe preferito le elezioni al governo Conte bis, campione di trasformismo, e non sbagliare il direttore di Repubblica che adesso con l'arrivo di Carlo Verdelli legge "con entusiasmo". Non risparmia però il leader leghista per la sua ingenuità, "ha scambiato il Viminale con il Quirinale pensando che le elezioni si possano indire da lì".

"A Renzi il premio della falsità". De Benedetti ha poi sottolineato di "essere di sinistra" e di "aver votato Pd" ma anche di non aver cambiato l'entusiasmo rispetto a quando da ragazzo militava nel movimento studentesco del Politecnico per il partito Repubblicano.

Finlandia-Italia, Mancini mette in guardia: "Gara delicata, hanno una forma fisica migliore"
Speravo non fosse espulso, così giocavamo 11 contro 11 invece di chiudersi in difesa. " Romagnoli è più giovane, ha tempo".

Si aggravano le condizioni di Correa, ora è in coma indotto
Un'operazione all'Ospedale di Liegi aveva ricomposto i danni, scongiurando il rischio dell'amputazione di entrambi i piedi. Siamo fiduciosi del fatto che Juan Manuel possa leggerli una volta tornato ad utilizzare i suoi canali social".

Maltempo, temporali in arrivo: allerta della protezione civile
Solo nella giornata di giovedì il tempo dovrebbe migliorare anche al sud e sulla Sicilia , con qualche residua precipitazione. Instabile sin dal mattino con nubi, rovesci e locali temporali , specie in Emilia-Romagna, in graduale esaurimento serale.

"I padri di questo governo si chiamano Renzi e Grillo, non mi sembra un grande albero genealogico", ha proseguito. "Nel programma annunciato da Conte - continua l'imprenditore - manca solo l'invito a voler bene alla mamma". Sarebbe stato meglio andare alle elezioni e creare un grande cartello di partiti europeisti schierati contro chi vuole farci diventare satelliti della Russia. I suoi capelli sono infatti molto più chiari. "Ho trovato bellissimo il discorso di Giuseppe Conte al Senato lo scorso 20 agosto - ha poi aggiunto - Ma poi ho ritenuto inadeguato sedersi con il PD dopo aver firmato tutti i decreti sicurezza, la Diciotti. Gestisce la politica come se dovesse rispondere agli azionisti, che per lui sono il popolo".

L'imprenditore ha poi aggiunto: "Il Pd rischia di più da questa alleanza, ma è destinato a restare". Invece i 5 Stelle sono destinati a scomparire.

Share