Post contro Salvini, il giornalista Rai replica alle accuse

Share

Sì, ometterei la frase sulla figlia, è stata oggettivamente una caduta di stile. È un fiume in piena Matteo Salvini, in piazza a Montecitorio per la manifestazione contro la fiducia al governo Conte bis (FOTO - IL DISCORSO DI CONTE - GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SCONTRO IN AULA CON LA LEGA).

Intanto, secondo quanto si apprende, la Rai starebbe valutando una sospensione cautelativa per Sanfilippo. Ma porgendo subito dopo l'altra guancia: nulla a che vedere con un atteggiamento buonista ma col significato ben preciso, che col passare del tempo si è perso, dell'insegnamento di Gesù: interrompere la spirale di violenza, impedire all'odio di avere il sopravvento. Non sono uno avvezzo alla ribalta mediatica, diciamo.

Ma è sempre così: gli aizzatori appena vengono disinnescati frignano.

Ora Valentina Nappi ha lanciato l'ennesima provocazione contro Salvini dal suo profilo Instagram: "Voglio trasformare la Lega in un vero partito identitario che difenda la cultura italiana e i valori occidentali". Sì, perché non sono pochi quelli che si dichiarano elettori leghisti che prima dell'arrivo di Salvini votavano Forza Italia.

Governo, De Benedetti: "Elezioni erano meglio. Durerà finchè lo vorrà Renzi"
L'imprenditore ha poi aggiunto: "Il Pd rischia di più da questa alleanza, ma è destinato a restare". Gestisce la politica come se dovesse rispondere agli azionisti, che per lui sono il popolo".

Napoli, Mertens: "Juve? Fa male perdere in quel modo. Futuro? In azzurro"
Dries Mertens ha rilasciato un'intervista al quotidiano Corriere dello Sport . Ma anche l'MLS, dunque gli Stati Uniti, è una possibilità.

Si aggravano le condizioni di Correa, ora è in coma indotto
Un'operazione all'Ospedale di Liegi aveva ricomposto i danni, scongiurando il rischio dell'amputazione di entrambi i piedi. Siamo fiduciosi del fatto che Juan Manuel possa leggerli una volta tornato ad utilizzare i suoi canali social".

"Il 6 settembre, l'intervento della macchina mediatica e manipolatrice leghista ha fatto in fretta a travisare le mia parole usandole a proprio uso e piacimento, a scopo di polemica politica distrattiva".

"Caro Matteo Salvini, lo so che stai facendo finta di niente anzi spacci la disfatta per vittoria. Non rispondete ai miserabili che offendono la ministra Bellanova per l'abbigliamento e la forma fisica", scriveva, intervenendo sul dibattito nato attorno all'abito blu elettrico indossato dal nuovo ministro per le Politiche agricole. "Gli lascio la poltrona, mi tengo la dignità".

"Mi infastidisce il post su Facebook di un giornalista di Radio Rai 1 che mi invita a suicidarmi tirando in ballo mia figlia e dicendo che poverina avrà bisogno di un percorso di recupero". Anche per questo abbiamo sollecitato per anni una policy aziendale sul tema. Sia in relazione al ruolo che svolge in una rete pubblica (RAI) nonché per l' etica giornalistica di cui Lei ha abusato. Dopo il caso, il caos e le polemiche, nei confronti del giornalista Rai arrivano anche le conseguenze. Infine ironizza sul neo ministro Lorenzo Fioramonti che vuole tassare bibite e merendine per finanziare la scuola: "Alla Tassoni, dove fanno la cedrata, sono già nel panico''". "L'esercizio responsabile della professione attraverso un linguaggio appropriato e consono - commenta - sono alcuni dei principi cardine della professione giornalistica". E chiosa: "Vergognati schifoso che non sei altro, prendertela con una bambina di sei anni".

"Non la invidio, presidente Conte-Monti, così come tanti colleghi che ho sentito".

Share