Sarri risponde a Tardelli: "Juve sempre superiore, mai pensato alla fortuna"

Share

Non è facile restare fuori, ringrazio il nostro staff che mi ha coccolato per venti giorni.

Virgili ha anche rivelato che Sarri un giorno allenerà i viola: "Ha anche fatto una promessa per il futuro, a fine carriera viene ad allenare qui gratis". L'assetto attuale non sarà quello definitivo ma è quello che può garantirci qualcosa in più: ci sono giocatori che hanno giocato poco di recente, da Khedira a Rabiot. Mia mamma non era contentissima (ride, ndr).

Napoli, Mertens: "Juve? Fa male perdere in quel modo. Futuro? In azzurro"
Dries Mertens ha rilasciato un'intervista al quotidiano Corriere dello Sport . Ma anche l'MLS, dunque gli Stati Uniti, è una possibilità.

Juventus, Sarri furioso con Paratici: il motivo dello scontro
Già in un'intervista aveva spiegato che 28 calciatori erano troppi e non gli avrebbero consentito una rotazione serena. Maurizio Sarri , circa un mese fa, lanciò l'allarme, invitando la società a dare un'accelerata al mercato in uscita.

Conte Bis: i ministri del neo Governo hanno giurato
La parte del leone, allora, la fecero il Partito democratico (41% di parlamentari donne) e il Movimento 5 Stelle (38%). Uno è di Liberi e uguali: si tratta di Roberto Speranza , a cui è stata affidato il dicastero della Salute.

"Al Napoli era una scelta finalizzata alla competizione che pensavamo meno proibitiva". Io ho tanti ricordi intorno a quello stadio, purtroppo in questo momento vedo solo l'ultimo perché ci ho lasciato uno scudetto.

Io in questo momento penso al campionato, da domani sera penseremo alla coppa e tutto il resto. Siamo in una fase nella quale la squadra deve trovare un'identità di gioco forte e quindi è più difficile fare delle rotazioni. Non lo sento come un esordio perché sono stato sempre molto coinvolto. "I dottori - ha spiegato il tecnico bianconero - hanno preferito tenermi fuori e non farmi vivere stress eccessivi per paura di qualche ricaduta, ma sono sempre stato coinvolto nella preparazione della partita". "Non lo considero un esordio, anche se tornare a Firenze a 15 minuti da casa mia mi fa estremamente piacere".

Share