Naufragio al largo di Lampedusa, recuperati migranti senza vita

Share

Naufragio nella notte a poche miglia dalle coste di Lampedusa.

Acquisite le prime informazioni venivano avviate, sotto il coordinamento della Guardia Costiera di Palermo, le attività di ricerca in mare con l'impiego di una motovedetta Classe 300 della Guardia Costiera di Lampedusa e di un'unità della Guardia di Finanza che si trovava già in zona in attività di pattugliamento.

Sul posto ci sono ancora i militari che hanno aiutato 22 superstiti tra i quali donne e bambini che sono stati affidati ai sanitari alla banchina del porto.

Roma - Cagliari, Mentana condanna Petrachi: "Piagnisteo inaccettabile"
Incredibile, Ancora una volta", ha scritto ancora. "Vorrei che l'episodio non togliesse il merito a questi ragazzi". Faccio riferimento al primo tempo, quando abbiamo preso il calcio di rigore, fallo di Diawara fuori area.

Torino, Zaza esce anzitempo dall'allenamento di oggi: in dubbio contro il Napoli
Buone notizie per Walter Mazzarri in vista della sfida con il Napoli , in programma domenica 6 ottobre alle ore 18.00. Domani in calendario una sessione pomeridiana allo stadio Olimpico "Grande Torino ".

Condannato anche a Imperia, super latitante italiano arrestato in Spagna
La notizia è stata confermata dalla Polizia di Stato italiana che ha condiviso un video sulla pagina Twitter. Su di lui accuse per: violenza sessuale, calunnia, appropriazione indebita, truffa aggravata e ricettazione .

"E' una mattanza". Lo dice il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, all'Adnkronos: "Non si può consentire che la gente muoia così, e continui a morire così.", dice. Alle 4:55 altre due motovedette della Guardia di finanza sono rientrate in porto con i 22 superstiti. Attualmente sono in corso le ricerche dei dispersi con l'impiego di unità aeronavali della Guardia Costiera e con una motovedetta della Guardia di Finanza. La maggior parte dei sopravvissuti, 13 uomini e 9 donne, sono salvi solo grazie al coraggio degli uomini della Guardia Costiera e della Gdf. La Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma, si legge nella nota, ha ricevuto ieri sera diverse segnalazioni dal Cur di Palermo (Centro Unico di Risposta) riguardanti un barchino con circa 50 migranti che riferivano di essere nei pressi dell'isola di Lampedusa.

C'erano una cinquantina di persone a bordo del barchino che è naufragato, in maggioranza tunisini e subsahariani. Raggiunta dopo qualche minuto da un'unità della Guardia di Finanza, le unità navali si sono avvicinate all'imbarcazione ma le condizioni meteo avverse e lo spostamento repentino dei migranti hanno provocato il ribaltamento dell'unità.

La Procura di Agrigento ha aperto una inchiesta per il naufragio. Intanto, un sostituto procuratore sta raggiungendo l'isola per seguire da vicino l'evolversi della situazione. "Ho seguito tutta la notte quanto stava accadendo".

Share