Nobel per la Medicina a Kaelin, Ratcliffe e Semenza

Share

L'annuncio era atteso nella giornata di oggi al Karolinska Institutet di Stoccolma in Svezia, tramesso via web in diretta.

Il comitato del Nobel ha spiegato: "Hanno stabilito le basi per la nostra comprensione di come i livelli di ossigeno influenzino il metabolismo cellulare e la funzione fisiologica", ha spiegato la giuria, aggiungendo che le loro scoperte hanno "spianato la strada a nuove promettenti strategie per combattere l'anemia, il cancro e molte altre malattie". Il riconoscimento ammonta a 9 milioni di corone svedesi, circa 830mila euro.

Una seconda scoperta riguarda l'ormone eritropoietina, che viene messo in circolazione nel sangue in caso di mancanza di ossigeno, cosa legata anche al doping e che è stata approfondita, per quanto riguarda la produzione di questo ormone, all'interno del progetto da Semenza e Ratcliffe. L'americano Gregg L. Semenza, 63 anni, è nato a New York nel 1956 e ha studiato biologia a Harvard e poi nell'Università della Pennsylvania.

Infortunio Hysaj, il comunicato del Napoli: "Frattura parcellare dello sterno"
Brutta caduta per Hysaj , che ha perso l'equilibrio dopo un ponte di Ansaldi: l'albanese è dovuto uscire ed è stato sostituito da Ghoulam .

Amici, Riki sbotta: "Ecco chi mi ha copiato davvero"
Non perdere le ultime news! Marcuzzo ha commentato gli screen con un sintetico: " Questo è il livello di alcuni artisti che girano in Italia ".

EUROPA LEAGUE - Wolfsberger-Roma: 1-1, non basta un fortunoso goal di Spinazzola
Per quanto detto sopra, suggeriamo di puntare su una gara poco ricca di gol in quanto molto combattuta specie a centrocampo. Ai giallorossi non è bastato infatti un gol fortunoso di testa di Spinazzola al 21' per mettere la partita in discesa.

Il gruppo di ricerca, composto da Pierdomenico Perata, Francesco Licausi, Beatrice Giuntoli e Adrian Weits, ricercatore all'Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant'Anna, aveva già pubblicato due studi, rispettivamente sul meccanismo della percezione dell'ossigeno nelle piante e sulla scoperta degli enzimi responsabili, rivelatisi poi presenti anche nell'uomo nello studio che ha visto i ricercatori della Scuola Sant'Anna e dell'Università di Pisa insieme al gruppo di ricerca di Peter Ratcliffe a Oxford.

William G. Kaelin, 62 anni, è nato a New York nel 1957 e, dopo gli studi alla Duke University, si è specializzato in Medicina interna e oncologia alla Johns Hopkins University. Dal 1999 insegna nella Johns Hopkins University, dove dal 2003 dirige il programma sulla ricerca vascolare.

Share