Guerra in Siria, Ankara: ucciso primo soldato turco. Pronta proposta sanzioni

Share

Il drappo comparso sulla Flaminia invitava a "Fermare Erdogan subito": nel mirino, Recep Tayyip Erdogan, presidente della Turchia, principale fautore dell'invasione della Siria dopo il ritiro delle truppe statunitensi.

"I piani della Turchia aprirebbero la porta a un ulteriore peggioramento della situazione umanitaria e della sicurezza in Siria - aggiunge la dichiarazione - L'incursione militare turca rischia di innescare ulteriori conflitti in Siria e di consentire al gruppo terroristico dell'Isis di rimettere insieme le sue forze nel Paese arabo colpito dal conflitto".

La Rete Italiana per il Disarmo chiede formalmente al Ministro degli Esteri Luigi Di Maio che vengano sospese con effetto immediato tutte le forniture di armamenti e sistemi militari verso il Governo di Ankara, come prevede la legge 185 del 1990 che impedisce di inviare armi a Paesi in stato di conflitto armato. Una mossa analoga è giunta da Francia e Belgio. "E se non agirà secondo le regole la Turchia sarà colpita molto duramente finanziariamente e con delle sanzioni".

A poco più di 24 ore dall'inizio dell'operazione militare ribattezzata 'Fonte di pace', il bilancio umanitario è drammatico. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Usa e Cina per una tregua sui dazi
Nonostante gli spiragli di tregua emersi nelle ultime ore, Trump non sembra, però, avere sciolto completamente le riserve.

Luna Melis condurrà X Factor Daily
Il suo inedito Los Angeles si è aggiudicato il disco d'oro con 15 milioni di streaming e 16 milioni di visualizzazioni su Youtube. Dal 18 ottobre via alla nuova stgione di " X Factor Daily " appuntamento quotidiano del talent di Sky prodotto da Fremantle.

‘Temptation Island Vip 2’, i dati auditel della quarta puntata!
Anche per la coppia Gabriele e Silvia le cose non vanno meglio, Gabriele vedrà il video di Silvia che bacia ilsingle Valerio . I cuori che disegna sulla spiaggia ed il viso corrugato dal dolore, sono chiari segnali che è ancora innamorato di Serena .

Sono spuntati nella notte e stamattina sono già stati fatti rimuovere dalla polizia locale, su disposizione delle autorità locali.

L'avanzata prosegue senza sosta. In particolare, non risulta ancora chiara la strategia finale di Ankara ed è oggi impossibile capire quanto effettivamente potrebbero durare gli scontri, se settimane oppure mesi interi. I curdi iracheni hanno da tempo una loro regione autonoma all'interno dell'Iraq (il Kurdistan iracheno), mente i curdi siriani soltanto di recente hanno ottenuto il controllo della regione che abitano, il Rojava. Lo affermano le forze curdo-siriane citate dalla tv panaraba al Arabiya. La sensazione di stupore è grande, molti si fidavano dei militari, ma è chiaro che la politica e la decisione degli Stati Uniti ci tolgono fiducia. Mentre migliaia di persone fuggono dalle zone di battaglia. Nel frattempo cresce anche l'allarme Isis. I curdi denunciano inoltre il bombardamento di un carcere dove sono tenuti i combattenti dell'autoproclamato Stato Islamico.

Oltre il confine turco siriano, a ridosso dei territori curdi si sta riaccendendo un nuovo fronte di guerra. Questa mattina, in una delle poche pause negli interventi d'urgenza, è stato possibile metterci in contatto con il dottor Sherwan Bery, co-presidente di Heyva Sor a Kurd, la Mezzaluna rossa curda della Federazione della Siria del Nord. Erdogan però nega i rischi.

Erdogan mette a rischio non solo la vita dei civili siriani e dei curdi, ma anche la lotta al terrorismo, che è tornato a insanguinare l'Europa. L'operazione è stata annunciata dallo stesso presidente turco con un tweet.

Share