Serie A, Castellacci: "Protocollo inadeguato, Governo ci ha ignorati!"

Condividere

In questa storia non esistono certezze, però le sensazioni stanno migliorando, e conducono al pensiero di una mezza pace, più che di una mezza guerra. La Lega di Serie A si è riunita con i rappresentanti dei medici e con la Federcalcio, che è rappresentata dal presidente Gravina, che ha telefonato al ministro dello Sport Spadafora, che ha parlato a Rete 4. Le indicazioni riguarderebbero le prime due settimane di allenamento (quindi in linea teorica 18-31 giugno) con possibile estensione alla terza, inoltre il nuovo protocollo dice: "Successivamente, sulla base del combinato disposto alle evidenze epidemiologiche e delle misure governative che verranno adottate, potranno essere fornite linee guida aggiornate per un possibile allentamento della 'quarantena volontaria' in occasione dei successivi periodi di allenamento e/o ripresa delle gare".Intanto la ripresa del campionato il 13 giugno, pur sempre ipotetica, salverebbe la Coppa Italia: possibile finale il 22 luglio. Concedendo una parziale apertura sugli allenamenti, tutta da interpretare: "Se la Figc ritiene che non ci siano le condizioni per autoisolarsi, si adattino alle regole delle altre discipline, purchè rispettino le regole minime come il distanziamento". Molti presidenti sperano invece che questo protocollo cambi e si riduca la quarantena ad sola una settimana per il contagiato, mentre per gli altri giocatori dovrebbero esserci esami medici che possano servire, in caso di negatività, per continuare a giocare.

Accordo tra Lega Serie A e FIGC per le modifiche al protocollo richieste dai club.

Regolarizzazioni, 6 mesi di permesso per 500 mila migranti
In questo caso si è messo un limite alla platea che, comunque, per la Lamorgese dovrebbe ammontare a circa 180 mila persone.

Coronavirus: un solo contagio e nessun decesso in Sardegna
Dopo una settimana, purtroppo, è stato registrato 1 decesso (il totale delle vittime è ora di 120). Sono diminuiti anche i casi testati, 583 (ieri erano stati 984, il totale è salito a 30.086).

In arrivo 500 euro per comprare biciclette e monopattini
Non c'è ancora alcuna sicurezza sull'importo del bonus e sull'atto definitivo che verrà emanato, ma la stima che può essere fatta in base ai fondi stanziati è positiva.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi. In via di definizione anche la questione sulla responsabilità dei medici sportivi.

Sono allineati anche i giocatori, dopo la riunione con l'Associazione Italiana Calciatori.

Condividere