Negozi riaprono a Roma: i nuovi orari di apertura e chiusura

Condividere

La riapertura dei negozi a Roma dal 18 maggio sarà soggetta a fasce orarie prestabilite da ordinanza comunale. Così a Roma la Sindaca Virginia Raggi, con un'ordinanza firmata venerdì, ha fissato le fasce orarie per l'apertura e la chiusura di attività commerciali, artigianali e produttive, autorizzate dal Governo e dalla Regione Lazio a ripartire. Il sindaco Raggi ha disposto che in questa fase le attività commerciali artigianali e produttive rispettino orari di apertura e chiusura diverse in base alla loro tipologia. Essi potranno decidere se far parte della sotto-categoria F1A, che consente di aprire tra le ore 7 e le 8, per poi chiudere alle 15, o la F1B, con apertura tra le 7 e le 8, chiusura tra le 19 e le 21.30.

F1B - apertura tra le 7.00 e le 8.00 e chiusura tra le 19.00 e le 21.30. La F1 raggruppa tutti gli esercizi di vicinato del settore alimentare, i laboratori alimentari, svolti in forma artigianale, le medie e grandi strutture di vendita del settore alimentare, i panificatori.

Quanto alla giornata di domenica e ai festivi, l'eventuale orario di apertura al pubblico non è assoggettato alle fasce sopra menzionate, specifica il Campidoglio, ma alla normativa regionale e statale di riferimento. Questi orari sono intesi dal lunedì al sabato.

Lombardia, Fontana soddisfatto: "Rispetto ad altre regioni abbiamo contenuto bene il contagio"
Il posto continua: "Sarà obbligatoria la misurazione della febbre per i clienti dei ristoranti ". "Sul territorio regionale si tornerà a celebrare le funzioni religiose ".

Diodato, l'omaggio a Modugno in un'arena di Verona completamente vuota
Sempre dal 2011, la rappresentanza italiana è quella che ha ottenuto i migliori risultati tra i "big five" (i Paesi di diritto alla finale): sette volte nella top ten e ben tre podi nel 2011, 2015 e 2019.

Robert Pattinson e la sua quarantena: il racconto
Robert Pattinson si trovava a Londra dove la produzione del film gli ha trovato un appartamento. " Ho perso completamente il senso del tempo ".

Parrucchieri, centri estetici e negozi al dettaglio possono aprire la domenica e nei giorni festivi, con orari di apertura a loro discrezione.

Per gli esercizi commerciali che svolgono attività mista - settore alimentare e non alimentare - sarà possibile scegliere discrezionalmente una delle fasce orarie di apertura al pubblico sopra descritte, relativamente ai titoli posseduti.

Queste disposizioni non si applicano al commercio su aree pubbliche, alle edicole, ai centri commerciali, alle tabaccherie, alle farmacie, alle parafarmacie, agli esercizi di qualsiasi tipologia all'interno di stazioni ferroviarie e aree di servizio, né alle altre attività non espressamente disciplinate dal provvedimento, che seguiranno gli orari stabiliti dalle norme generali che disciplinano la loro attività.

Condividere