Viaggi all'estero: i Paesi che riaprono prima i confini

Condividere

Lo ha dichiarato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) confermando a Keystone-ATS le indiscrezioni dei media. Il governo svizzero ha già riaperto tre valichi tra Italia e Canton Ticino e ha annunciato la riapertura di 15 valichi di frontiera con Italia, Francia e Austria, in 8 cantoni nella sua Fase 2 dell'emergenza COVID-19.

La domanda è spontanea visto che la Merkel da metà giugno riaprirà le frontiere con i paesi europei lasciando fuori Italia e Spagna.

Anche i governi di Francia e Svizzera ritengono prematuro un provvedimento di riapertura senza limiti delle frontiere con l'Italia e la Spagna, ma hanno prospettato che a fine maggio, in base ai dati di contenimento dei contagi da coronavirus in questi due Paesi, potrebbero riaprire i confini a tutti i viaggiatori. "Siamo sicuri - ha aggiunto Soeder - che la Lega avrà l'intelligenza di correggere anche questo: i calciatori sono un esempio su larga scala". Il blocco resta però per Spagna e Italia, le nazioni più colpite dal virus. L'Austria per esempio sembra intenzionata a promuovere tali corridoi con Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca e Slovenia.

Coronavirus, società Usa annuncia: dati positivi da primi test per vaccino
L'obiettivo di questa ricerca, come di altre sparse per il mondo, è quello di creare un meccanismo di difesa per l'organismo. I partecipanti allo studio hanno ricevuto due dosi del potenziale vaccino a circa 28 giorni di distanza l'una dall'altra.

Negozi riaprono a Roma: i nuovi orari di apertura e chiusura
La riapertura dei negozi a Roma dal 18 maggio sarà soggetta a fasce orarie prestabilite da ordinanza comunale. F1B - apertura tra le 7.00 e le 8.00 e chiusura tra le 19.00 e le 21.30.

Serie A, Castellacci: "Protocollo inadeguato, Governo ci ha ignorati!"
Sono allineati anche i giocatori, dopo la riunione con l'Associazione Italiana Calciatori . In via di definizione anche la questione sulla responsabilità dei medici sportivi.

Come è noto Austria e Germania da oggi hanno riaperto le frontiere per motivi di lavoro, visite ai parenti e agricoltura, ma dal prossimo 15 giugno le frontiere saranno riaperte totalmente con la possibilità che i primi turisti possano muoversi liberamente per andare in vacanza.

Il turismo è cruciale per il mercato unico e contribuisce in modo determinante all'economia dell'Unione, e pertanto deve essere preservato, dicono i membri del collegio.

Condividere