CAIRO, Playoff-playout? O si conclude o non si gioca

Condividere

"Ho votato per la ripresa ma soltanto perché mi sono adeguato al volere della maggioranza e sembra che si riparta davvero, il 13 o il 20 giugno". Poi qualche dubbio ce l'ho, ma se si deve giocare si gioca. "E poi serve un mese di preparazione, che vorrebbe dire iniziare a metà ottobre", il pensiero del numero uno granata. Però per i giocatori, che sono stati fermi due mesi e mezzo, riprendere è molto faticoso.

Sulle porte chiuse: "Non è un grande spettacolo e probabilmente si giocherà a porte chiuse anche nel prossimo campionato". Prossima stagione? Mi sembra tutto molto complicato, molto ravvicinato. Ai giocatori vuoi dare due/tre settimane di vacanze? E poi come si fa a chiudere un campionato il 20 agosto? A me sembra complicato...

Vidal: "Chiellini? Non è giusto raccontare cose private, ma ci siamo chiariti"
C'è anche una spiegazione agli episodi citati dal difensore bianconero: " Non erano uscite probite, ero autorizzato . Sono un essere umano come tutti e quando ho sbagliato, ho pagato e mi sono rialzato".

Gregoraci: "Sono stata tradita, ai messaggi delle donne rispondevo io"
E in passato? Ha avuto a che fare con dei tradimenti? Sempre meglio non saperlo, ma secondo me sì. Confidenze inedite: "Secondo me sono stata tradita".

Serie A, via libera agli allenamenti di gruppo e niente ritiro blindato
Questo fa ritenere che la federazione veda di buon occhio la proposta di ripartenza al 13 giugno avanzata dalla Lega serie A . Anche il ministro Vincenzo Spadafora sembra definitivamente rinsavito: "L'ok del comitato sui protocolli è un'ottima notizia.

Intervistato da Radio 1, il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha contestato l'ipotesi di play-off e play-out per la Serie A. "Se il campionato non può ripartire, perché disputare i play-off e i play-out?" Se non si può disputare il campionato non si possono fare nemmeno playoff e playout.

Condividere