Charles Leclerc nei panni di attore con la SF90 Stradale

Condividere

Però è stato molto emozionante partecipare a questa iniziativa, mi sono divertito molto. Si girerà il prossimo 24 maggio, sulle strade della location tanto amata, curiosamente proprio il giorno in cui si sarebbe dovuta tenere la gara, uno dei momenti più attesi nel calendario di Formula Uno.

Il cortometraggio originale (qui il link per poterlo vedere), per chi non lo conoscesse, è il racconto di circa 8 minuti di una corsa per le strade di una Parigi semi deserta, per arrivare ad un appuntamento galante. Il monegasco sarà infatti chiamato a fare quello che gli riesce meglio: guidare.

La data non è stata scelta a caso da parte dei Reali. La sua grinta, unita alla sua giovinezza e a quel viso da bravo ragazzo sono solo alcune delle caratteristiche che hanno reso il pilota della Ferrari una "star". Lelouch è stato arrestato per questo motivo e il film è stato rimosso.

Charles Leclerc Grand Rendevouz Montecarlo 2020
Leclerc esordisce come attore, il pilota monegasco guida la Ferrari SF90 Stradale nel cortometraggio di Lelouch

Le scene, in cui il pilota sfreccia fino a 240 km/h a bordo di una Ferrari SF90 Stradale, sono state girate all'alba mentre ripercorreva un tratto del famoso percorso del GP.

Il Principato di Monaco si è trasformato in un set cinematografico. Al cortometraggio ha partecipato in via eccezionale sua altezza serenissima Alberto II di Monaco ed erano presenti inoltre il Presidente di Ferrari John Elkann, i Principi Andrea e Pierre Casiraghi con la moglie di quest'ultimo, la Principessa Beatrice Borromeo, oltre a un pubblico che, grazie al progressivo allentamento delle misure di lockdown, ha seguito le riprese da strade e balconi con l'attenta supervisione delle autorità locali, scrutando i movimento del Charles attore. Il rombo del motore V8 ibrido è stato soprattutto un messaggio di ottimismo e un primo segnale di ripartenza per il motorsport, il cinema e la vita sociale, nella speranza di superare la pandemia.

E' morto John Peter Sloan, il comico che insegnò l'inglese agli italiani
Nel 2011 fonda la sua prima scuola, John Peter Sloan - la Scuola, a Milano , e nel 2013 apre una seconda sede a Roma. Il suo primo contatto con l'Italia risale al 1990, quando all'epoca era leader del gruppo rock 'The Max' .

Firenze, riaprono per il prestito le Biblioteche comunali
Restano temporaneamente sospesi i servizi di lettura (anche quotidiani e riviste), studio e consultazione in sede . All'ingresso sarà misurata la temperatura corporea e non sarà ammesso l'ingresso se questa supera i 37,5 gradi.

CAIRO, Playoff-playout? O si conclude o non si gioca
Sulle porte chiuse: "Non è un grande spettacolo e probabilmente si giocherà a porte chiuse anche nel prossimo campionato". Però per i giocatori, che sono stati fermi due mesi e mezzo, riprendere è molto faticoso.

Condividere