Bollettino Coronavirus, 1089 guariti nelle ultime 24 ore. 66 i decessi

Condividere

A sottolineare l'aumento generalizzato, seppure legato anche a casi singoli, è il fatto che solo quattro regioni sono senza casi: Valle d'Aosta, Umbria, Molise e Basilicata.

Per la prima volta da aprile, tornano a salire in Italia i pazienti ricoverati in terapia intensiva, dove si trovano 168 persone, 5 più di ieri.

Rimane stabile l'aumento giornaliero dei contagi da coronavirus in Italia, con un incremento di 333 casi rispetto a ieri, quando si era registrata una crescita di 329.

Coronavirus, tornano a crescere i contagi +329: la situazione di oggi
In Italia risalgono i ricoverati in terapia intensiva

Diversi ancora i casi di persone guarite: 180.544 in tutto con l'incremento odierno relativo a 1.089 casi. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 179.455, con un incremento di 929 persone rispetto a ieri. Dei 66 morti, 36 sono in Lombardia. Il numero dei casi totali è arrivato a 238.159. In isolamento domiciliare 20066 persone (-583 rispetto a ieri). Oggi in Italia sono stati effettuati 58.154 tamponi, ieri ne erano stati fatti 77.701. Ma il dato preoccupante è l'aumento dei pazienti che hanno bisogno di ventilazione artificiale.

LA MAPPA DEL CONTAGIO - Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 14.647 in Lombardia, 2.290 in Piemonte, 1.281 in Emilia-Romagna, 607 in Veneto, 438 in Toscana, 246 in Liguria, 997 nel Lazio, 577 nelle Marche, 242 in Campania, 306 in Puglia, 59 nella Provincia autonoma di Trento, 637 in Sicilia, 97 in Friuli Venezia Giulia, 434 in Abruzzo, 85 nella Provincia autonoma di Bolzano, 16 in Umbria, 31 in Sardegna, 6 in Valle d'Aosta, 35 in Calabria, 60 in Molise e 10 in Basilicata. I casi testati sono 2.958.724. E' quanto emerge dalla dodicesima puntata dell'Istant Report Covid-19 di Altems, Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell'Università Cattolica (sede di Roma) su Sars-Cov-2. Un numero da tenere sotto controllo dopo il costante calo delle ultime settimane. "La Lombardia è circa al 6%, la media italiana è al 3%", conclude il report.

Sergio Sylvestre canterà l'Inno di Mameli allo Stadio Olimpico di Roma
Oggi all'Olimpico è toccato a lui l'onore e l'onere di intonare l'inno italiano prima della finale di Coppa tra Napoli e Juve. Nel cantare l'inno italiano, infatti, l'ex vincitore di Amici ha tentennato per un momento.

Vittorio Sgarbi in lacrime a Io e te: "Non doveva morire"
Un Vittorio Sgarbi così non l'avevamo ma visto ma nella puntata di " Io e te " si è asciato andare e non ha trattenuto le lacrime. Mi vennero a trovare un sacco di persone, da Bonaccini a Berlusconi, era diventata una festa.

Torna Postalmarket: "Il celebre catalogo diventerà l’Amazon italiano"
D'Avella e Bertolussi hanno così dato vita alla Postalmarket Srl e al momento sono alla ricerca di un investitore di start-up . Il nostro modello di business è differente dal precedente, ma contiamo anche in un remake del catalogo.

Condividere