Lorella Cuccarini contro Alberto Matano? La questione sta infiammando il web!

Condividere

Costantemente. Talvolta alternato a incredibili (e mai credute) dichiarazioni pubbliche di stima nei miei riguardi.

Grazie per la professionalità e per il "coraggio" con cui sono state affrontate le settimane difficili segnate dall'emergenza sanitaria.

Lorella Cuccarini aveva parlato del suo addio a La Vita in diretta, accusando il suo compagno di viaggio alla conduzione, Alberto Matano, di un atteggiamento non solo egocentrico, ma anche maschilista. La prima volta (e speriamo l'unica) in cui abbiamo dovuto convivere con il dramma di una pandemia devastante. "Fino a quando pensano che sopporteremo tutto questo?". Dopo i doverosi ringraziamenti per la possibilità che le è stata concessa e i saluti commossi per le persone che le sono state accanto in questi mesi, la Cuccarini ha lanciato una violenta invettiva contro un collega.

C'è una 'prima volta' alla quale non ero preparata: il confronto con l'ego sfrenato e - sì, diciamolo pure - con l'insospettabile maschilismo di un collega di lavoro. Ma Cuccarini non si ferma "Malgrado tutto, mi ritengo fortunata per due motivi; prosegue la conduttrice perché in questi mesi ho avuto il privilegio di poter fare vero Servizio Pubblico e perché, in tutta la mia vita, ho conosciuto prevaricazioni di questo tipo solo ora, a 55 anni".

Chi ha lavorato in questi mesi a contatto sia con lei sia con l'altro conduttore non si sarebbe mai accorto di nulla. ("Vi ringrazio di cuore - ha detto Matano alla fine della trasmissione rivolgendosi al pubblico - e grazie anche a te Lorella"). La mail, pubblicata da TPI, riporta la sorpresa della redazione del programma: "Cara Lorella, dopo aver letto la tua mail, arrivata a ridosso dell'ultima puntata del programma, abbiamo provato smarrimento e incredulità per le tue parole".

Contanti, limite pagamento: no a soglia più alta
Milano, 24 giu. (askanews) - Diciassette mila euro in casa più altri 50 mila euro nella sede di una società a lui riconoducibile. Restano comunque fuori dal divieto i pagamenti che avvengono per contratto o per consuetudine in contanti .

L'Ue prepara il divieto di ingresso agli americani
La lista inoltre dovrà essere aggiornata ogni 14 giorni per riflettere l'evoluzione della situazione legata al Covid. Un asterisco è invece posto sulla Cina , nei confronti del quale varrà il criterio della reciprocità.

Fiorello, incendio nella casa di Roma: corto circuito in camera da letto
Il fumo prodotto dalle fiamme ha inoltre causato il malore di uno degli operai , che è stato portato in Pronto Soccorso . Nessun altra conseguenza per Fiorello e i suoi familiari, che erano in casa insieme a lui quando l'incendio è scoppiato.

Poi ancora: "Fare finta di niente sarebbe la soluzione più semplice ma sentiamo il bisogno di dover dire la nostra, da donne...".

"Con la rimozione di Lorella Cuccarini, immensa icona pop della tv italiana ma con la sfortunata condizione di essere una mamma di famiglia di molti figli e di idee cattoliche, Raiuno completa il processo di omosessualizzazione dei conduttori simbolo dei programmi di quella che una volta era la rete ammiraglia sotto il totale controllo della Dc".

La redazione femminile de 'La Vita in Diretta' difende dunque a spada tratta il modo di lavorare del giornalista: "La nostra esperienza di lavoro con lui è stata caratterizzata da rispetto e riconoscimento professionale. In bocca al lupo!", concludono.

Il messaggio porta le firme di Maria Graziano, Maria Teresa di Furia, Elena Martelli, Ilenia Petracalvina, Shaila Risolo, Raffaella Longobardi, Lucia Loffredo, Lucilla Masucci, Simona Giampaoli, Sonia Petruso, Erika Tuccino, Mara Pannone, Sara Verta, Donatella Cupertino.

Condividere