PREMIER - Festa dei tifosi del Liverpool, il club: "Comportamenti inaccettabili"

Condividere

Eccessivo il comportamento dopo la vittoria del campionato. Fra i fuochi d'artificio, con canti, balli e soprattutto senza nessuna cautela dai rischi di contagio da coronavirus. Ne sono conseguite polemiche per il divieto di assembramenti che non è stato rispettato.

Per le strade della città e all'Anfield i tifosi hanno intonato il loro celebre inno You'll Never Walk Alone, festeggiando anche con fiumi di birra e cori d'amore per i loro beniamini, ma molti hanno deciso di celebrare l'atteso evento anche dal balcone di casa o sui social. Con questa nota dai toni duri, emessa congiuntamente dal Liverpool Football Club, il Consiglio comunale e dalle forze dell'ordine, viene stigmatizzato quanto accaduto in città anche la scorsa notte per festeggiare i Reds che hanno vinto il titolo di campioni d'Inghilterra, il primo dal 1990. Quando ci saranno le condizioni di sicurezza, lavoreremo tutti insieme per organizzare una parata per festeggiare tutti insieme la vittoria. Saremo pronti, non dobbiamo essere al nostro meglio assoluto, ma al nostro meglio possibile, e questo vale per tutte le altre squadre visto che ci troveremo nella stessa condizione.

Serie A: Brescia si illude, ma Genoa pari in rimonta
Davide Nicola , allenatore del Genoa , non ha ancora digerito la sconfitta nell'ultimo turno di campionato contro il Parma . In avanti Pandev dovrebbe giocare da titolare in coppia con Sanabria .

Djokovic è positivo al test del coronavirus
Il quale ha servito una prima di servizio contro Grigor Dimitrov: "Non sappiamo dove l'abbia preso ma l'ha portato lui. Leggiamo insieme le dichiarazioni al veleno dei due, cercando di commentare la ridicola situazione che si è creata.

Che c'entra il covid con l'influenza spagnola? tornerà in autunno?
Nel primo caso il soggetto potrà essere dimesso almeno 10 giorni dopo l'insorgenza dei sintomi, più 3 giorni trascorsi senza alcun tipo di sintomo.

"Nel corso dell'ultima settimana, il Liverpool e la Polizia locale hanno lavorato per ricordare costantemente alle persone che la regione è ancora colpita in modo sproporzionato dalla pandemia di COVID-19".

Condividere