Isolati 'super anticorpi', svolta per cure

Condividere

A scoprire gli anticorpi è stato un team di ricerca internazionale guidato da scienziati del Vagelos College of Physicians and Surgeons dell'Università Columbia di New York, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi del Dana-Farber Cancer Institute dell'Università di Harvard; del Vaccine Research Center presso i National Institutes of Health (NIH); della Facoltà di Medicina "Li Ka Shing" dell'Università di Hong Kong e di altri istituti. Si tratta di una scoperta eccezionale nell'ottica del contrasto alla COVID-19, l'infezione scatenata dal patogeno emerso in Cina, dato che grazie a queste "super immunoglobuline" si aprono le porte per nuovi, promettenti farmaci e vaccini. Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature, mostra dei risultati strabilianti che potrebbero aprire la strada a farmaci e cure rivoluzionarie.

Gli anticorpi dei guariti da Covid costituiscono una speranza terapeutica.

Nell'esperimento sono stati isolati in totale 61 anticorpi monoclonali neutralizzanti il Coronavirus da 5 pazienti infetti ricoverati in ospedale in condizioni gravi.

Allarme dell'Oms: "Nuovo record di contagi nel mondo"
Il bilancio globale delle vittime e' salito di 7.360, il piu' grande aumento giornaliero dal 10 maggio. I decessi sono stati 7360 che ha portato ad un complessivo da inizio epidemia di 593.087 morti.

Alina Seeber è morta a 22 anni, calcio femminile in lutto
La notizia della morte della giovanissima calciatrice, che militava nel Pfalzen-Natz , squadra del campionato di Eccellenza , ha sconvolto tutti.

Former Trump advisor’s plans for Europe fail to win over Italy
This is against any kind of sovereignism and populism.” There are divisions within the Catholic Church, however. He called Minister Bonisoli’s actions “politically motivated” and is ready for a long legal fight.

La mappatura degli epitopi ha mostrato che questa raccolta di 19 anticorpi deve essere equamente divisa tra quelli diretti al dominio legante il recettore (RBD) e quelli al dominio N-terminale (NTD), indicando che entrambe queste regioni nella parte superiore del picco virale sono immunogenici.

Si è giunti a questa conclusione effettuando i test sugli animali, ma i dati definitivi potranno arrivare dalla sperimentazione sull'uomo.

I super anticorpi sono stati sperimentati finora nei criceti, nei quali hanno dimostrato sia di neutralizzare il nuovo coronavirus, sia di dare una protezione.

Condividere