Alex Zanardi, nuovo intervento alla testa: "Condizioni stabili"

Condividere

L'Ospedale San Raffaele di Milano ha fatto sapere che il giorno seguente il trasferimento presso la Terapia Intensiva Neurochirurgia, diretta dal professor Beretta, Zanardi è stato sottoposto a una delicatissima procedura neurochirurgica, eseguita dal professor Mortini, il direttore dell'UNità Operativa di Neurochirurgia, usata per il trattamento di alcune complicanze tardive dovute al trauma cranico primitivo.

Questo il comunicato dell'ospedale. Il campione, continua la nota, ora è ricoverato nel reparto di terapia Intensiva Neurochirurgica e le condizioni, rimanendo pur sempre in un contesto di criticità, appaiono stabili, anche alla luce di esami clinici ai quali l'ex campione di Formula 1 è stato sottoposto.

Zanardi è stato trasferito al San Raffaele di Milano venerdì dalla clinica lecchese Villa Beretta, dove aveva iniziato un percorso di neuro-riabilitazione dopo il ricovero di oltre un mese e tre interventi chirurgici alla testa all'ospedale di Siena, per contenere i danni riportati nel drammatico incidente.

Adani critico sul secondo penalty alla Roma: "Per nessun uomo al mondo questo è rigore"
Dagli undici metri si presenta Veretotut che spiazza l'estremo difensore viola e firma il gol dell'ex. Ad inizio ripresa la Roma va vicina al 2-0 con Mkhitaryan , ma poi è la Fiorentina ad andare in rete.

Sconcerti: "Campionato senza squadra da scudetto, Juve la migliore tra le sbagliate"
Quest' anno si gioca in gara secca, arrivare resettati di testa e riposati coi muscoli é vitale. Maurizio come uomo è da 10: "leale, fa gruppo, è aziendalista e ha tutti requisiti da Juve ".

La Reggiana torna in B dopo 21 anni
In avvio doppio palo della Reggiana con Varone e Kargbo , pericoloso Radrezza come Antenucci dall'altra parte. Promozione in Serie B per gli emiliani di Alvini , ritorno in categoria dove mancavano dal 1999.

Alex Zanardi è un combattente di natura.

Le condizioni del campione erano gravissime, ma dopo un doppio delicatissimo intervento sono migliorate e sono rimaste stabili a lungo; tanto da far pensare ad un possibile risveglio dal coma la settimana successiva. E all'Ospedale San Raffaele è stato operato una quarta volta. Lui di certo lotterà finché ne avrà forza e se sarà possibile tornerà con più grinta di prima.

Condividere