Nobel per la Pace 2021, in corsa c'è anche Trump

Condividere

A proposito della storica mediazione voluta da Trump tra Israele e gli Emirati Aarabi, è prevista per martedì prossimo una cerimonia di firma per l'accordo. Una scelta inattesa che divide il popolo italiano dei social. Tybring-Gjedde aveva presentato la candidatura per il presidente degli Stati Uniti anche nel 2018.

"Per i suoi meriti, penso che abbia fatto di più nel tentativo di creare la pace tra le nazioni rispetto alla maggior parte degli altri candidati al Premio per la pace", ha detto il politico scandinavo.

L'anticipazione del consigliere per la sicurezza nazionale Usa - Ad accennare, già qualche settimana fa, alla possibilità che il presidente Donald Trump fosse nominato per il Nobel per la Pace 2021 era stato Robert O'Brien, consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. "Ci sono persone che hanno ricevuto il Premio Nobel per la pace negli ultimi anni che hanno fatto molto meno di Donald Trump: ad esempio Barack Obama non ha fatto nulla". "Poiché si prevede che altri paesi del Medio Oriente seguiranno le orme degli Emirati Arabi Uniti, questo accordo potrebbe essere un punto di svolta che trasformerà il Medio Oriente in una regione di cooperazione e prosperità", ha scritto.

Utah, polizia spara a un 13enne autistico
A chiamare il 911 era stata la madre del ragazzo, disperata, perché il figlio stava avendo un crisi e urlava a squarciagola. La sindaca di Salt Lake City , Erin Mendenhall, ha chiesto che venga aperta un'inchiesta per fare chiarezza sull'accaduto.

Coronavirus, sospesa la sperimentazione del vaccino AstraZaneca
Allo stato attuale non è chiaro di quale natura sia la reazione avversa che ha accusato il partecipante alla sperimentazione .

Calciomercato Inter, UFFICIALE: ecco Kolarov, le cifre
L'ufficialità è arrivata questo pomeriggio con il duplice comunicato dei nerazzurri e della Roma . Nelle tre stagioni in giallorosso, Kolarov ha disputato 132 partite mettendo a segno 19 reti.

C'è chi azzarda un parallelo piuttosto roboante (vero il fatto che Hitler fu nominato per lo stesso riconoscimento).

Un utente non si focalizza tanto su Trump in sé, quanto sugli attacchi e le critiche che costantemente subisce. Ma non solo. Per il deputato norvegese il presidente americano ha lavorato per garantire l'amicizia globale tra le Nazioni e per ridurre il numero di truppe americane in Medio Oriente.

Infine un altro paragone altisonante, in un certo senso opposto a quello che ha iniziato questa rassegna.

Condividere