In fase di sviluppo la serie prequel di RoboCop

Condividere

Quando la pellicola di Paul Verhoeven si affaccia sul grande schermo, i consensi non tardano ad arrivare.

Si tratta di uno dei franchise che era scontato che prima o poi tornasse di moda, dato che già all'epoca ha subìto diverse ritrasformazioni: dai sequel del film alle serie animate, a due serie live action e apparizioni più o meno riuscite in fumetti e videogiochi. Pur se non accolto allo stesso modo del primo capitolo, il film riusciva a mantenere quello humor nero che lo contraddistingueva. Lo stesso non si può dire di Robocop 3 (1993), a cui perfino Peter Weller si rifiutò di partecipare, seguito poi da una serie nel 1994, mirata a un pubblico giovanile e quindi del tutto spogliata di qualsiasi forma di violenza e durata una stagione e una miniserie in quattro episodi del 2001, Robocop: Prime Directives, fondamentalmente creata per non perdere i diritti televisivi. Infine come forse saprete nel 2014 venne tentato un reboot con Joel Kinnaman (Altered Carbon) ma lasciamo a voi il giudizio su un tentativo che comunque non andò a buon fine per creare un nuovo franchise.

Stando alle parole di Neumeier, sarebbe coinvolta la MGM, e nel progetto c'è "tutta la roba figa vista in RoboCop, tranne RoboCop".

Calciomercato Juventus, esame Suarez: data e luogo
La situazione relativa al suo trasferimento è molto complicata e nelle ultime sono sorti problemi importanti nella trattativa. Il calciomercato della Juventus sta vivendo davvero delle ore cruciali.

Focus - AstraZeneca sospende i test sul vaccino anti Covid
Ai microfoni di Radio24, l'esperto ha sostenuto che "La battuta di arresto del vaccino AstraZeneca è fisiologica e normale". Come vedi, nonostante quello che i no-vax sostengano da anni, i vaccini sono sicuri .

È morta Diana Rigg, fu l'unica mrs. Bond
Curiosamente, prima di lei in " Agente speciale " era presente Honor Blackman, altra celeberrima Bond Girl . Nel corso della sua carriera ha preso parte anche ad un episodio della settima stagione di Doctor Who .

Ricordate lo spietato CEO della OCP Richard (Dick) Jones, interpretato da Ronny Cox, il quale avrebbe poi scoperto di non saper volare? Sto lavorando con questi due sceneggiatori, Dave Parkin e Rob Gibbs, che hanno portato questa idea a un mio amico che è produttore televisivo, che poi me l'ha girata a me.

La serie includerà un Dick Jones agli esordi di una carriera che lo porterà a diventare il personaggio che tutti conosciamo:"Trovo divertente lavorare con una versione più giovane del Dick Jones che incontriamo in RoboCop; è un predatore aziendale attualizzato ma nessuno inizia necessariamente ad essere un cattivo".

Condividere