"Pace tra Israele e Bahrein", Trump annuncia 'svolta storica'

Condividere

"Siamo preoccupati e condanniamo fermamente l'impegno del Bahrein per stabilire relazioni diplomatiche con Israele", si legge in un comunicato stampa del ministero degli Esteri, citato dal quotidiano filo-statale "Daily Sabah". Lo ha annunciato il premier Benyamin Netanyahu in un videomessaggio ai cittadini dello Stato ebraico. In una dichiarazione ufficiale della Muqata si legge che l'accordo è una "pugnalata alle spalle, un tradimento nei confronti di Gerusalemme, di Al Aqsa e della causa palestinese", esattamente la stessa terminologia usata per condannare l'accordo con Abu Dhabi.

"Sono emozionato nell'informarvi che abbiamo raggiunto un altro accordo di pace con un altro Stato arabo, il Bahrein". A Ramallah avevano previsto quel giorno che il rifiuto fosse il segnale più concreto del fatto che presto sarebbero arrivate altre dichiarazioni di apertura di Paesi arabi verso Israele, confermando il cambio di rotta rispetto al paradigma "non c'è normalizzazione con Israele senza il riconoscimento di uno Stato palestinese nei confini del '67".

Netanyahu ha poi rivolto parole di ringraziamento al presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Coronavirus, è positivo il cardinale Tagle
Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Monsignor Tagle , il 7 settembre, era già stato sottoposto a tampone ed era risultato negativo.

Calciomercato Juve, Giroud nome nuovo per l'attacco. Tentativo per Kean
L'ex Arsenal , infatti, ha dichiarato: "Mi chiedono se sono già della Juventus ". Vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane.

Godin a un passo dal Cagliari, ed è "topic" su twitter
Il calciatore non rientra più nei piani del tecnico Conte , visto anche l'arrivo di Kolarov dalla Roma . Il Cagliari è vicino al colpo Godin in difesa.

Inoltre, la delegazione di Bahrein, guidata dal ministro degli Esteri Abdullatif Al Zayani, parteciperà alla cerimonia di firma della dichiarazione di pace tra Israele ed Emirati Arabi Uniti, che si terrà il 15 settembre alla Casa Bianca.

"L'UE - ha aggiunto Borrell - riconosce il ruolo svolto dagli Stati Uniti a tale riguardo e ritiene che questi sviluppi rappresentino un contributo positivo alla pace e alla stabilità in Medio Oriente".

Benjamin Netanyahu pensa che nel 2020 si stia delineando un "nuovo Medioriente" dopo che il Bahrein ha deciso di normalizzare i rapporti diplomatici con Israele. "L'economia in cambio dell'economia" ha puntualizzato. Abbiamo investito nella pace per molti anni e adesso la pace investe in noi. "Porterà con sé grandi investimenti nell'economia d'Israele".

Condividere