Inizia la scuola per 5,6 milioni di studenti

Condividere

Ma non tutti i presidi si sono voluti accollare la responsabilità di un controllo fatto dai genitori e sono andati oltre dotandosi di termoscanner e misuratori di temperatura propri.

"Sappiamo che sei ore al giorno, con due brevi intervalli, non sono poche per loro ma questo sistema è stato scelto per poterli lasciare a casa il sabato e cosi limitare la necessità di assumere ulteriori collaboratori scolastici". Se lo studente avrà sintomi a scuola andranno allertati i genitori che poi dovranno contattare il medico e insieme con la Asl valuteranno se fare il tampone e in caso di esito positivo i medici decideranno per la quarantena dei compagni e del personale scolastico che è venuto a contatto con il ragazzo positivo. Si registra un leggero calo degli alunni: lo scorso anno erano 7.599.259.

Salvini a Catania, partono le contestazioni
Nello stesso giorno a L'Aquila la Lega Giovani, hanno organizzato una raccolta firme per chiedere le dimissioni del ministro. L'aggressione è stata condannata su tutti i fronti, anche dai partiti opposti.

Musei, A Uffizi premio Compasso d'oro per design comunicazione
Il Gruppo Piaggio è già stato insignito del Compasso d'Oro negli anni '90 e di una Menzione d'Onore , con Vespa 946, nel 2016. Gli Uffizi vincono il premio Compasso d'Oro per il design di comunicazione.

Maserati MC20 è bellissima. E arriverà anche elettrica
Sarà ancora un vento a portare il nome del futuro SUV Maserati . La gamma di elettriche della casa si chiamerà Folgore .

Ecco, questa situazione è un po' paradossale, ma quest'anno io sono emozionata per questa ripresa come se fossi direttamente coinvolta perché ne percepisco, oggi più di altri anni, la vera natura. Che necessita di senso del dovere e disciplina, ma coinvolge tutti in una grande festa per la ripartenza di una scuola diversa, finalmente in presenza e ancora più forte. Oggi io ricordo come una bellissima esperienza di vita quei giorni di scuola e non quelli comodi e uguali in aule calde, coi parquet che profumavano di cera e le bambine con le divise ben stirate... Mascherina per tutti o fai da te da casa? Perché questa è la scuola dell'umano. E neanche con la pensione. Anche se i corridoi riportano le indicazioni di ingresso e uscita, i banchi sono distanziati, ogni classe trova all'entrata l'igienizzante per mani, ci sono le autocertificazione da firmare e le mascherine da indossare. Noi adulti, tutti, siamo questo villaggio in cui la proposta di un maestro può essere percepita credibile e interessante. Io andavo a scuola dalle Orsoline e mi bastava attraversare la strada, ma in quel 1960/61 per problemi di salute del mio babbo, ci trasferimmo per 6 mesi a Sottocolle.

Condividere