Migranti, nave Diciotti ancora in mare. Salvini: "Ue intervenga"

Condividere

Secondo quanto si è appreso, il porto di Catania è stato indicato come porto sicuro, ma anche come 'scalo tecnico', quindi senza sbarco, per la nave in attesa del piano di ripartizione dei migranti con i Paesi dell'Unione Europea.

Da notare anche che, in questo caso, il ministro dell'Interno non ha paragonato la Guardia Costiera italiana al pari degli scafisti e si è pure dimenticato di dire che, battendo bandiera italiana, il porto di destinazione deve essere l'Italia. "Noi in questi anni abbiamo accolto oltre 700 mila migranti, è ora che anche gli altri facciano la loro parte".

"Il ministro dell'Interno Matteo Salvini non ha dato né darà alcuna autorizzazione all'attracco di nave Diciotti, finché non avrà certezza che i 177 migranti a bordo andranno altrove".

Oggi parte la serie A 2018/2019: ecco tutte le partite
Si torna, anche in chiave Fantacalcio , a spulciare le probabili formazioni delle partite di campionato del weekend . Seculin); Tomovic , Rossettini , Bani , Cacciatore; Depaoli , Rigoni, Radovanovic , Hetemaj (dal 33' s.t.

Dzeko alla Van Basten, la Roma espugna Torino
Cercavo un po' di sicurezza in più anche perché era la prima di campionato e sapevo che era una squadra difficile. Centrocampo a tre con De Rossi e Strootman e uno tra Pastore e Cristante , con l'argentino in leggero vantaggio.

Atlantia, forte rimbalzo in Borsa. Il mercato con crede a revoca concessione
Se venisse dimostrata la "grave inadempienza" da parte di Autostrade per l'Italia , l'Anas subentrerebbe nella concessione. La volontà politica è revocare la concessione alla società Autostrade ".

Nel frattempo, la Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta per "conoscere il tentativo di ingresso" di migranti "avvenuto il 16 agosto scorso al largo dell'isola di Lampedusa, tratti in salvo dalla motonave Diciotti e ad oggi ancora ospitati sulla medesima motonave della Guardia costiera". Così, 13 persone in gravi condizioni di salute erano state trasportate a Lampedusa per le cure, mentre le altre erano rimaste - e sono tutt'ora - in mare. "Continua - si legge in una nota - l'interlocuzione istituzionale del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà sul caso di rilevanza umanitaria della nave Diciotti, dove si trovano 177 migranti in permanenza forzata". Presenti solo agenti della polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza. "Il governo italiano ritiene indispensabile che la Commissione assuma direttamente l'iniziativa, vocata a individuare i Paesi Ue disponibili ad accogliere le persone salvate in mare".

Inizialmente più fonti confermavano che la nave fosse diretta verso le coste siciliane, stesso il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, aveva confermato a TPI la notizia: "La nave ha la prua verso la Sicilia, sappiamo che si sta muovendo". Salvini, però, vuole far luce sul giallo di Malta, dopo le accuse formulate da alcuni migranti fatti sbarcare a Lampedusa nei giorni scorsi, che avrebbero dichiarato si essere stati abbandonati dai maltesi dopo l'iniziale soccorso.

Condividere