Terremoto, paura nella notte in Emilia: forte scossa di magnitudo 3.9

Condividere

Una seconda scossa di minore intensità, magnitudo 2.2, poco dopo le 3:00. Tanti i cittadini svegliati nel cuore della notte. Secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto epicentro a 9 km di profondità e a 3 km a nord di Bagnolo di Piano. La paura si è riflettuta anche sui social, con post e avvertimenti. Il terremoto è stato fortissimo e secondo l'Usgs è stato avvertito in tutto il paese e anche in maniera distinta in gran parte della zona settentrionale del Sudamerica, con testimonianze in Colombia, fino a Bogotà, e Guyana. In molti si sono detti spaventati.

La prima dichiarazione in merito alla forte scossa di terremoto di magnitudo 7.3 avvertita in Venezuela nel pomeriggio di martedì 21 agosto 2018 (le 23:31 in Italia) è arrivata dal Ministro dell'Interno di Caracas, Nestor Reverol: "Finora non si segnalano vittime e che il ministero è in contatto con tutti i governatori degli Stati coinvolti per avere una visione complessiva dei danni causati dal sismo e determinare le iniziative da adottare da parte del governo centrale". Fortunatamente, il bilancio è positivo.

Migranti, nave Diciotti ancora in mare. Salvini: "Ue intervenga"
Secondo quanto si è appreso, il porto di Catania è stato indicato come porto sicuro , ma anche come 'scalo tecnico', quindi senza sbarco, per la nave in attesa del piano di ripartizione dei migranti con i Paesi dell'Unione Europea.

Genova, crollo Morandi, ad di Autostrade: 'Nuovo ponte d'acciaio in 8 mesi'
L'Ad Castellucci ha precisato che la conferenza di oggi "non ha questo obiettivo, non parliamo di responsabilità". Molti noti professori hanno parlato di effetti particolari di pioggia e vento intensi.

Disastro Genova: l’ironia del giornalista inglese scatena l’ira degli utenti social
Gli utenti britannici sono insorti su Twitter contro il tono usato da un giornalista delle rete televisiva Itv per annunciare la tragedia del ponte Morandi a Genova .

Al momento non si hanno notizie di eventuali danni a persone o cose, né è stata emessa alcuna allerta tsunami.

Interessata a due scosse di terremoto l'Emilia Romagna. Nella stessa notte, infatti, la terra è tornata a tremare anche in Molise. Il movimento tellurico più intenso è stato avvertito il 16 agosto, intorno le 20:19, di magnitudo 5.1.

Condividere