Milan, Gattuso: "Brucia perdere così. Higuain ci può dare tanto"

Condividere

Poi il ritorno del Napoli è stato devastante: così come successo contro la Lazio, gli azzurri hanno vinto in rimonta ma stavolta ribaltando il doppio svantaggio nel giro di mezz'ora grazie alla doppietta di Zielinski e all'acuto decisivo di Mertens.

Ripresi gli allenamenti a Milanello dopo la sfida di Napoli, Gennaro Gattuso è tornato a parlare ai microfoni di Milan TV analizzando la sconfitta del San Paolo, con la testa già rivolta al big match di venerdì 31 agosto contro la Roma a San Siro. Ricordiamo ai naviganti (e ai critici di ogni razza e religione) che a Napoli nelle ultime tre stagioni hanno perso dalle duemila alle tremila squadre, ricordiamo che un gruppo che aveva problemi fino a un mese fa non può diventare l'Olanda di Cruyff per magia, ricordiamo soprattutto che siamo noi ad aver detto "Beh questo Milan è una squadra che vale il quarto posto!" e "beh, questo Napoli quest'anno vale poco!", salvo poi cambiare opinione in dieci giorni e invertire la filastrocca ("Il Milan ha troppi problemi...", "Il Napoli è una certezza...").

Caso Diciotti, nessun accordo a Bruxelles. Conte: "Ne trarremo le conseguenze"
Moavero , dal canto suo, ha spiegato come la visione italiana presenti punti di dissonanza da quella ungherese. Questo il lapidario commento attribuito dall'Ansa a fonti del Viminale , ma che dipinge bene la situazione.

Juve, Allegri: "Cristiano Ronaldo è intelligente e dialoga bene"
L'esordio di Cristiano Ronaldo allo Stadium , ma anche quello del 4K HDR su Sky , dove la partita sarà trasmessa in esclusiva . Vincere? Dipenderà da noi, dobbiamo sperare di trovare una Juve non in grandissima giornata. "Dovrà essere vera Lazio ".

"No Way", così l'Australia scoraggia l'arrivo dei migranti
L'operazione, lanciata dal governo del conservatore Tony Abbott nel 2013, ha un costo annuale di circa 300 milioni di euro. Il quale, intervistato da Rtl 102.5, rilancia sulla stretta sul fronte dell'immigrazione.

Milan, è Gattuso l'allenatore della rinascita? "Siamo forti, dobbiamo correggere qualche errore, ma ci vuole tempo anche se non ce n'è molto a disposizione". Sono tutti argomenti che il mister ha trattato nelle recenti dichiarazioni: "Ancelotti ha parlato del Milan, di Gattuso, della bellezza di rincontrarlo ed altro ancora". Abbiamo fatto tutto il contrario di quello che dovevamo, interpretando la gara dal punto di vista individuale e non piu' come una squadra. "Ripartire dai 60 minuti in cui siamo stati padroni del campo, da quella mentalità, dai reparti uniti, la squadra corta e le ripartenze". Higuain? Io sono molto contento della sua prestazione anche se potevamo servirlo meglio.

Condividere