Marc Marquez vuole fare pace con Valentino Rossi

Condividere

Stanno per accendersi i motori a Misano, e alla vigilia delle prime prove Valentino Rossi intervistato da Guido Meda su Sky Sport MotoGP ha parlato delle aspettative per le gara, del campionato. Non ho problemi con Valentino (che però, interpellato, gli ha negato una stretta di mano, ndr), ho fatto un errore in Argentina per sfortuna e ho provato anche a scusarmi. Di questo sono soddisfatto, ma lo sono ancora di più perché abbiamo margine di miglioramento nell'assetto della moto.

Nemmeno Andrea Dovizioso, il più veloce del venerdì, si è sottratto: "Quello che è successo era prevedibile - ha detto il forlivese - senza avere esperienza in MotoGP è inevitabile che vada in questo modo. Conoscere i freni e le gomme, forse non è molto sicuro" ha detto Valentino. "No, beh, senza Uccio nel mezzo, no, lo sapevo, non fa, ma lo hanno chiesto e...".

NUOVO CAPITOLO Oggi un nuovo episodio della saga tra i due è avvenuto in conferenza stampa a Misano, con lo spagnolo che, imbeccato da un giornalista, ha colto al volo l'occasione di tendere la mano a Valentino, il quale, guardandolo sornione e restando a braccia conserte, ha scosso la testa non trattenendo una risata. "Non lo conosco, ma credo che per correre in MotoGP dovresti avere dei requisiti minimi di carriera". "Vedremo come si comporterà". Spero che da oggi avrò più fortuna! L'ho visto guidare in pista, e il problema è che stacca pure forte, quindi è anche difficile da passare.

Читайте также: Serie A Milan, Leonardo: "Energia positiva intorno alla squadra"

Spostandoci al futuro, due sono le stagioni che separano Vale dalla fatidica decisione. "In due anni devo decidere se continuare o ritirarmi, perché al momento non ne ho idea". Per il leader della Coppa del Mondo "la vita va avanti", anche se non è stato in grado di firmare la pace con l'italiano. "Allora perché non mettere un pilota nuovo in Moto?".

Sarà grande spettacolo a Misano, come sempre, con il meteo che potrebbe metterci lo zampino, per un fine settimana di grande importanza per molti protagonisti. Tito ha poi ringraziato tutti quelli che in questi giorni gli sono stati vicino con chiamate e messaggi, anche se ha puntualizzato come Franco, la cui moto è andata ad impattare con Rabat, non si sia fatto vivo.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere