Macedonia: bassa affluenza al referendum

Condividere

In Macedonia si è iniziato a votare per il referendum consultivo sul cambio di nome del Paese, ha riferito la Commissione elettorale statale.

L'esito del voto potrebbe mettere fine alla disputa diplomatica con Atene che sinora ha impedito alla nazione di aspirare alle adesioni all'Unione europea o alla Nato.

A favore del sì all'accordo è schierato il governo del premier socialdemocratico Zoran Zaev, favorevole all'adesione all'Ue e all'Alleanza atlantica.

Читайте также: Vittorio Parigini lascia Sara Affi Fella dopo lo scandalo

Sul fronte opposto, schierata decisamente per il no all'accordo, c'è l'opposizione conservatrice guidata da Hristijan Mickoski, leader del partito Vmro-Dpmne, e appoggiata dal presidente macedone, il nazionalista Gjorgje Ivanov.

Gli elettori dovranno rispondere al seguente quesito referendario: "Sostenete l'adesione alla UE e alla NATO con l'approvazione dell'accordo tra la Repubblica di Macedonia e la Repubblica Greca?" Per la validità della consultazione è richiesta un'affluenza di almeno il 50% più uno degli aventi diritto, cosa questa non del tutto certa stando agli ultimi sondaggi. I seggi chiuderanno alle 19.00. Si potrà votare anche nelle carceri e in 33 consolati macedoni all'estero.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere