Ue: la Tav va fatta nei tempi o stop ai fondi

Share

"Possiamo solo aggiungere che, come qualsiasi altra opera connessa all'Europa, ritardi nella realizzazione del progetto potrebbero portare a una riduzione dei finanziamenti Ue". "Sono convinto più che mai che in Italia non ci sia bisogno di fare le opere per poter spendere dei soldi, ma sia invece necessario spendere i soldi, bene, per fare opere che servono davvero", aggiunge il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli.

Alla visita presso il cantiere di Saint Martin La Porte hanno preso parte: Fabio Ravanelli, Presidente di Confindustria Piemonte e dell'Associazione degli Industriali di Novara, Dario Gallina, Presidente dell'Unione industriale di Torino, Andrea Amalberto, Presidente dell'Unione industriale di Asti, Patrizia Paglia, Presidente di Confindustria Canavese, Umberto Locatelli, presidente dell'Unione industriale del Verbano Cusio Ossola, Giorgio Cottura, Presidente di Confindustria Vercelli Valsesia e rappresentanze di Ance Piemonte e Confindustria e Ance Valle d'Aosta. Dire che l'opera non esiste è fare disinformazione. "Se non ci muoviamo, rischiamo di perdere i fondi" ha dichiarato.

Nasconde per due anni la figlia nel bagagliaio
La bimba è stata ora affidata ai servizi sociali e ad altri specialisti, ma resterà invalida a vita . Il meccanico ha subito chiamato i soccorsi, che immediatamente l'hanno trasferita in ospedale.

California devastata dagli incendi: 25 morti e 110 dispersi
Un totale di 6.713 strutture sono state distrutte: 6.453 case e 260 edifici commerciali di Paradise , ormai una città fantasma. Le persone sono costrette a fuggire dalle loro case. " Sembrava stessero esplodendo delle bombe " hanno detto i testimoni.

Gp del Brasile: Verstappen subisce lo sgambetto di Ocon, vince Hamilton
Il britannico ha fatto la differenza, lasciandosi alle spalle Sebastian Vettel e Valtteri Bottas . Sul podio sale anche Kimi Raikkonen , terzo.

"Non c'è nessun atto che blocchi l'opera, ad oggi, solo parole in libertà - spiega Foietta - I blocchi o gli sblocchi agli appalti non si fanno via tweet". "Ogni decisione è legittima ma va presa con atti nelle sedi opportune, non con discussioni in segrete stanze dove tutti la pensano allo stesso modo, sulla base di pregiudizi. La Torino-Lione é stata approvata da leggi del Parlamento italiano e francese, firmata dal Presidente della Repubblica il 1 marzo 2017". Il ministro dei Trasporti, Elisabeth Borne, riafferma la volontà della Francia "di rispettare i Trattati internazionali" sulla Torino-Lione. Chi risponde di questo danno erariale? "Per motivi fisici, strutturali e di sicurezza la vecchia ferrovia aperta nel 1800 non ha futuro", ha detto. Continua così il ministro delle Infrastrutture.

Toninelli ha sottoposto il piano sulla Tav a un'analisi costi benefici che verrà effettuata "da un gruppo di esperti internazionali".

Share