De Laurentiis: "Finale di Europa League contro il Chelsea? Meglio una semifinale..."

Condividere

Di seguito, le sue dichiarazioni. In qualunque sport ci sono delle fasi quando accade questo.

" L'avevo preso dal Palermo, dove giocava seconda punta ed è diventato un campione a Napoli". Come con Mertens che nel Napoli è diventata una prima punta da trenta gol, abbiamo in attacco Milik, che ha subito due infortuni e ha un rendimento altissimo. Che cos'era Higuain? Ha segnato tutti quei gol e ha anche sbagliato rigori che ci hanno fatto perdere una Champions. Quando avevamo Cavani non c'era un top player?

Percorso societario? Sono arrivato qui dopo il fallimento. Napoli non è governata, forse eleggete le persone sbagliate. "Noi ci siamo sempre opposti alle frange del tifo estremo, nel 2007 facemmo arrestare una trentina di tifosi, da allora me l'hanno giurata". La verità è che in questo paese nessuno va in galera, ed è un guaio.

Icardi alla Juventus, Calciomercato: c’è la rivelazione!
C'è poi chi, come il sottoscritto, crede che Icardi sia stato davvero a un passo dal vestire la maglia della Juventus . Meglio che non parlo di mercato, mi viene da ridere quando sento che Mauro non ha mercato.

Crescono i 'mammoni', il 66,4% dei giovani a casa con i genitori
L'Italia si conferma tra i primi Paesi dell'Ue per la percentuale di under 35 che vivono ancora con i genitori. Nella fascia tra i 25 e i 34 anni , infatti, il 57,9% dei ragazzi italiani vive ancora con i genitori.

Nedved: "Marotta? Gran professionista, forse non è mai stato juventino"
"È un professionista, ma forse non è mai stato juventino ", ha chiuso Nedved . Da circa un mese non si parla d'altro sull'asse Torino-Milano.

" Ma che siete matti?" C'è un sindaco tanto bravo... "È una capitale estiva dell'Europa".

Sarri? Lo scelsi contro il parere di tutti, un uomo che poi si è rivelato complesso e anche individualista. Tappezzarono la città di manifesti contro di me. "Koulibaly non si tocca, ma non sempre potrò rifiutare proposte indecenti", ha spiegato il dirigente napoletano lasciando intendere che dinanzi ad un'offerta superiore ai 100 milioni di euro difficilmente si tirerebbe indietro. Mi sembrava un discorso di forza brutale e non di ragionamento, Sarri mi sembrava mite, poi ho scoperto che era troppo insoddisfatto dei suoi trascorsi, da un comunista mi sembra strano essere aggrappato al denaro, lo ha portato ad essere insopportabile. Lo trovavo uno fuori giri, la moglie non poteva venire sugli spalti. Gli dicevo: 'Ma chi compriamo?', e lui diceva che non ne voleva sapere nulla.

L'ipotesi di uno scontro in Europa League con il Chelsea di Sarri stuzzica il patron: "Perché una finale?"

Condividere