M5S, Renzi: "Rai grillina ignora notizia problemi azienda padre Di Battista"

Share

"Ho visto che Renzi ci si è subito buttato a pesce su questa stupidaggine". Proprio il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti ha messo in luce la difficile posizione debitoria - su vari fronti - dell'azienda di famiglia e, dopo la risposta piccata data via Facebook dall'ex deputato M5S che (però) conferma la situazione poco rosea, emergono nuovi particolari che provengono da un passato neanche troppo lontano. Il padre dell'esponente del MoVimento 5 Stelle, Vittorio, avrebbe una serie di problemi con la sua società, la Di.Bi Tec srl. Secondo "Il Giornale", l'ultimo bilancio risale al 2016, mentre non è stato presentato quello del 2017. L'anno precedente (2015) erano di 38mila euro. Ci sono 60 mila euro di mancati versamenti tributari (per lo più Iva), per cui la Di.bi.tec potrebbe magari avvalersi della "pace fiscale" approvata dal governo gialloverde. A questi, vanno poi aggiunti gli oltre 7mila euro di debiti nei confronti dell'Inps. E il caso diventa politico, perché nella diatriba si inserisce Matteo Renzi, che da Di Battista è stato preso di mira per la vicenda del padre Tiziano. Di Maio prestanome di un'azienda che scappa dal fisco. Ma con quale faccia questi attaccano noi che su queste cose abbiamo sempre querelato per diffamazione (e spesso vinto)? Oggi, udite udite, tramite una visura camerale - una roba pubblica insomma - scopre che la piccola azienda di famiglia (3 dipendenti tra cui mia sorella) ha difficoltà. Di Battista non nega le difficoltà e anzi invita il quotidiano a "fare altre decine di migliaia di visure camerali ad altrettante PMI per scoprire la situazione delle piccole imprese italiane". Sarebbe bastata una telefona per scoprire che i dipendenti non pagati sono la figlia di Di Battista e u n'altra socia, come spiega lo stesso Vittorio: "Non ci sono dipendenti non pagati, solo persone che hanno rinunciato al proprio emolumento in una fase difficile". Pensate di indebolirmi ma ottenete il contrario.

Alessandro Di Battista che aveva dato del "rincoglionito" a Berlusconi e anche agli italiani, definendoli un "popolo strano", che aveva chiamato "vere puttane" i giornalisti e che per il Fatto quotidiano, in qualità di inviato, ha viaggiato per mezzo mondo disseminando i social media di post e pensieri positivi, oggi deve ribattere alle accuse del Giornale che indicano la Srl di famiglia - il padre è presidente del consiglio di amministrazione - come piena di debiti: 53.

Trump contro la Federal Reserve: "Incredibile pensare aumento dei tassi"
Evoluzione delle probabilità implicite di un rialzo dei tassi nella riunione di stasera. Trump non è nuovo, negli ultimi tempi, a sferrare critiche nei confronti della Fed .

Ecotassa: si farà per i Suv e per le auto extralusso
Sconti fino a 6.000 euro per le auto meno inquinanti e vetture più care soltanto per chi acquista auto di lusso e suv . Ricordiamo comunque che l'emendamento dovrà passare al vaglio del Senato e non sono escluse nuove correzioni.

"Michael 50", Ferrari dedica una mostra a Schumacher
Nelle sale del Museo Ferrari verrà inaugurata una mostra, fatta in collaborazione con la Fondazione Keep Fighting . Oggi Schumacher abita nella sua casa in Svizzera , in un'ala appositamente organizzata per il suo trattamento.

Il pentastellato ne ha anche per Sallusti e Il Giornale: "Se provocate mi tocca tornare ad Arcore sotto la villa del vostro padrone. Oggi, grazie a voi, ogni piccolo imprenditore italiano sa che un ex-parlamentare, quando era in Parlamento, non si è occupato dell'azienda di famiglia". Stavolta però per leggere dei pezzi della sentenza sulla trattativa Stato-Mafia. "Caro Matteo, so che ti brucia ancora che uno come me.ti ha fatto il 'culo´ al referendum costituzionale".

Share