Inter, truffato Nainggolan: l'assegno clonato svela ingenti perdite al Casinò

Share

La stagione di Radja Nainggolan, centrocampista belga di origini indonesiani, all'Inter prosegue tra alti e bassi con due diversi infortuni che lo hanno costretto a stare fermo ai box per diverso tempo. Pare che Nainggolan abbiamo perso molti soldi nel giro di pochi mesi per le puntate alte ai casinò di Montecarlo e questo assegno di 150mila euro serviva per coprire proprio uno di questi buchi finanziari.

Oltre al "vizio" delle serate, quanto riportato da La Stampa e La Gazzetta dello Sport fa emergere il vizio del gioco. Detto che la vita privata di Nainggolan ovviamente non c'entra con la vicenda, l'inchiesta sugli assegni clonati è nelle mani della procura di Velletri.

Milan, Scaroni conferma: "Il nuovo stadio? L'idea è farlo insieme all'Inter"
Il numero uno del Milan ha dichiarato che l'idea sarà quella di lavorare insieme all'Inter per la realizzazione di uno stadio . E cioè che siamo quarti. "La cosa importante è che abbiamo maschi e femmine, perché il calcio è per tutti".

Wanda dannosa per Icardi, pensa solo ai soldi
Un clamoroso retroscena di calciomercato svelato da Wanda Nara , moglie e agente del capitano dell'Inter Mauro Icardi . La Juve per convincermi mi ha detto che avrebbe fatto coppia con Ronaldo, e alla fine è arrivato davvero.

M5S, Renzi: "Rai grillina ignora notizia problemi azienda padre Di Battista"
Il padre dell'esponente del MoVimento 5 Stelle , Vittorio , avrebbe una serie di problemi con la sua società, la Di.Bi Tec srl . Secondo " Il Giornale ", l'ultimo bilancio risale al 2016, mentre non è stato presentato quello del 2017.

Nato ad Anversa da madre belga e padre indonesiano, cresciuto in una situazione tutt'altro che semplice, Radja Nainggolan è arrivato in Italia a 17 anni dopo essersi formato nel Germinal Beerschot. Dall'Inghilterra sono sicuri che la Beneamata sia sulle tracce del centrocampista Ozil (ai ferri corti con l'Arsenal). Quella dei 150 mila euro non sarebbe stata l'unica perdita contratta dal giocatore nello stesso Casinò, quando in agosto era diventato un assiduo frequentatore. Nelle mani dei magistrati ci sono anche le immagini riprese dagli istituti di credito dove sono stati effettuati i prelievi dalla banda.

Share