Bologna, Filippo Inzaghi: "Il derby con mio fratello? Sarà strano"

Condividere

Sarà una giornata particolare per la famiglia Inzaghi: nei giorni scorsi papà Giancarlo ne ha parlato alla Gazzetta dello sport raccontando aneddoti di quando i due fratelli si sfidavano nella casa di San Nicolò. Tornano poi al successo anche il Cagliari - che in Sardegna supera di misura il Genoa di Prandelli con una rete di Farias - e il Parma, che passa sul campo della Fiorentina grazie a un acuto di Inglese.

Il derby tra fratelli? "Il Bologna può salvarsi, c'è lotta sia per la Champions che per la retrocessione, e sono convinto che mio fratello raggiungerà l'obiettivo". Ora posso scegliere tra i miei uomini e valuterò al meglio le mie pedine e penserò al miglior undici per la gara di domani per affrontare una squadra che ci concederà pochi spazi. "Sarà strano ma ognuno penserà al bene della propria squadra". Così il tecnico del Bologna, Filippo Inzaghi, in una video intervista pubblicata sul sito del club in vista della partita de 26 dicembre con la Lazio. Falcinelli e Dijks non stanno benissimo, hanno la febbre, vediamo se possiamo recuperarli, Falcinelli è più difficile.

Razer lancia mouse e tastiera per Xbox One
Razer Turret è compatibile anche con PC e arriverà sul mercato il primo trimestre del 2019 al costo di 249.99 dollari. Un apposito tasto Xbox apre immediatamente la dashboard di Xbox One per una navigazione senza interruzioni.

Vittoria Qualcomm, bloccata la vendita di tre modelli di iPhone
La società americana Qualcomm ha ottenuto il divieto di vendita in Germania dei modelli di iPhone 7 e 8 nella lite sul brevetto con Apple .

Inter, Marotta si scopre sul mercato: "Ecco la nostra strategia"
"Il Chievo sta attraversando un periodo di forma e rischia di metterci in difficoltà, ma è chiaro che il risulato dipenda da noi".

Sembra ormai segnato il destino di Filippo Inzaghi dopo la nona sconfitta in campionato, un k.o. che ha complicato ulteriormente la stagione del Bologna e reso - se possibile - ancora più amaro il 2018 rossoblù. È già accaduto di affrontarci come allenatori e come calciatori, duellare nella massima serie sarà una realizzazione. Fummo convocati insieme da Trapattoni per giocare insieme in Nazionale e fu un bel traguardo.

Condividere